A- A+
Cronache
Suicida in carcere l'imprenditore marchigiano che uccise due suoi operai

E' stato trovato morto nella sua cella Gianluca Ciferri, l'imprenditore edile di Fermo che il 15 settembre scorso uccise due suoi ex dipendenti originari del Kossovo, che erano andati a chiedergli delle somme arretrate per il loro lavoro.

Secondo quanto si apprende, l'uomo si sarebbe suicidato. L'omicidio dei due kosovari suscito' profondo sdegno nella comunita' di immigrati Fermani. Ciferri aveva sostenuto di essere stato aggredito dai due operai. 

A scoprire il corpo Gianluca Ciferri, secondo quando si apprende, sarebbe stato il compagno di cella, intorno alle 4 del mattino. Ciferri si sarebbe suicidato impiccandosi utilizzando un lenzuolo e delle coperte. Ma al momento non vi sono conferme ufficiali sulla dinamica dell'episodio e sulle cause della sua morte.

L'imprenditore edile di Fermo, sposato e padre di 3 figli, uccise Mustava Neomedin (38 anni) e Valdet Avdyl (26 anni) nella sua villa di Molini Girola, al termine di un diverbio con i due ex operai che reclamavano da lui il pagamento di somme arretrate per dei lavori svolti in precedenza e mai regolati.

Ciferri, che sostenne dopo l'arresto da parte dei carabinieri di avera agito per legittima difesa in seguito all'aggressione dei due kosovari con una picozza, sparo' 5 colpi di pistola, due dei quali uccisero i due immigrati. Accusato di duplice omicidio, la conferma del suo arresto da parte del gip del tribunale di Fermo avvenne il 21 settembre. L'uomo fu poi trasferito nel penitenziario di Ascoli.

La Procura di Ascoli Piceno ha aperto un'inchiesta sulla morte dell'imprenditore. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo si sarebbe impiccato con un lenzuolo nel bagno della cella che condivideva con un altro recluso. I magistrati hanno disposto anche un'autopsia. Secondo il legale dell'uomo, Savino Piattoni, Ciferri non aveva mai dato segnali di voler compiere gesti estremi.

Tags:
ascoliimprenditore marchigianooperai
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.