A- A+
Cronache

L'Aula della Camera ha approvato il decreto che affronta l'emergenza ambientale nella Terra dei Fuochi e nell'area dell'Ilva di Taranto. Il testo ora passa al Senato. Per la regione Campania, sono previsti interventi per la sicurezza ambientale e agroalimentare, compresa l'introduzione del reato di combustione illecita dei rifiuti. Nel caso dell'Ilva, si introduce tra l'altro una speciale procedura per l'autorizzazione alla realizzazione degli interventi previsti dall'Aia e dal piano delle misure e delle attivita' di tutela ambientale e sanitaria nell'area dello stabilimento Ilva di Taranto. Intervenendo prima della votazione, il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, ha dato atto al parlamento di avere "rafforzato il decreto". Non solo. "Vorrei ringraziare don Maurizio Patriciello", parroco di Caivano, "per avere mantenuto una costante capacita' di critica, senza rinunciare a dialogare con le istituzioni. Ogni protesta non produce risultati se non produce cambiamento. Voglio ringraziare tutto il parlamento, anche la parte che non e' presente, per avere saputo interpretare la capacita' di cambiamento", ha detto.

Tags:
terra dei fuochi
in evidenza
Grandine-temporali al Nord Caldo super africano al Sud

Previsioni Meteo

Grandine-temporali al Nord
Caldo super africano al Sud

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.