A- A+
Cronache
Terra dei fuochi, Di Donna: "Con De Luca dialogo difficile, il Nord si penta"

Terra dei fuochi, il vescovo di Acerra: "Industriali del Nord si pentano"

"Dobbiamo riconoscere che alcuni camorristi si sono pentiti", vedendo le morti di figli, parenti, amici nella Terra dei fuochi, ora "aspettiamo il pentimento dei politici e degli industriali del Nord". Così monsignor Antonio Di Donna, vescovo di Acerra e presidente della Conferenza episcopale campana, durante la conferenza stampa di presentazione del convegno nazionale di Acerra 'Custodire le nostre terre'.    Il binomio Terra dei fuochi-camorra "non mi piace. 

Chi ha inquinato le nostre terre - ha sottolineato - sono più soggetti, soprattutto gli industriali del Nord, con la complicità di camorra e politici locali". I rifiuti tossici, ha continuato, "vengono da fuori". "Tutte le ecomafie hanno fiutato l'affare rifiuti da tempo", ha continuato ricordando le parole di un camorrista pentito che a un giudice disse che l'"immondizia è oro". Questo "le mafie lo hanno solo capito per prime".

Vescovo di Acerra: "Con De Luca dialogo non facile"

Con il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca "c'è un dialogo non facile perché siamo su posizioni distanti, ma vogliamo il bene di tutti e il dialogo è necessario. Siamo tra virgolette 'condannati' al dialogo che cerchiamo fortemente". Così monsignor Antonio Di Donna, vescovo di Acerra e presidente della Conferenza episcopale campana, rispondendo a una domanda nel corso della  conferenza stampa di presentazione del convegno nazionale on line di Acerra - sabato 17 aprile - 'Custodire le nostre terre'. 

Per monsignor Di Donna "manca un circuito istituzioni-cittadini, la Chiesa si offre come sostegno ma facciamo fatica - ha affermato -. E' più facile interloquire a livello locale ma la maggior parte della legislazione per quanto riguarda l’ambiente dipende dalla Regione, ecco perché è molto importante questa interlocuzione".

Interlocuzione, ha continuato, che "abbiamo cercato diverse volte in questi anni con le istituzioni. C'è stato un momento forte nel 2015 ma dopo quel momento gli impegni presi non sono stati mantenuti. Mi rendo conto che non vorrei stare neanche per un minuto nei panni di chi deve gestire" il dramma ambientale, ma manca appunto un circuito "istituzioni-cittadini".    Il convegno 'Custodire le nostre terre' è promosso dalla Commissione Episcopale per il servizio della carità e la salute, dalla Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, dagli Uffici Nazionali per la pastorale della salute e per i problemi sociali e il lavoro, e dalla Caritas italiana. 

Commenti
    Tags:
    terra dei fuochivincenzo de lucavescovo di acerra
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    Ritorno di fiamma

    Jennifer Lopez e Ben Affleck di nuovo insieme dopo 17 anni!

    i più visti
    in vetrina
    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)

    Ibrahimovic (out per il ginocchio) presenta la nuova maglia del Milan (foto)





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel lancia il Rally Design Kit per la Corsa-e

    Opel lancia il Rally Design Kit per la Corsa-e


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.