A- A+
Cronache
Dà della terrona alla collega: sospeso dal Comune

Sospeso per un giorno dal lavoro in Comune con trattenuta in busta paga: cartellino giallo, anzi rosso, sventolato a Piove di Sacco (nel padovano) a un dipendente che aveva offeso una collega dandole della "terrona" ("taci tu, che sei terrona!" per la precisione). Stando alla ricostruzione del fatto, l'insulto sarebbe arrivato al culmine di una lite in ufficio. Successivamente il giovane si è poi scusato con la collega, ma non è bastato a evitare la sanzione.

Il segretario comunale cui è stato riferito l'episodio ha infatti voluto che il collegio disciplinare del Comune decidesse sulla vicenda e il verdetto emesso da una terna di dirigenti, è stato per l'appunto di sospensione seguendo il regolamento interno. Il Comune di Piove di Sacco ha comunque tenuto a precisare che nei propri uffici non esistono problemi di razzismo e va poi aggiunto che i due impiegati nel frattempo si sono riappacificati.

Tags:
terronainsultirazzismocomune
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.