A- A+
Cronache
Sap: "Spiagge sicure? Propaganda. Mare Nostrum, nessuna sicurezza sanitaria"

di Lorenzo Lamperti

twitter@LorenzoLamperti

"L'operazione spiagge sicure? Solo propaganda. Mare Nostrum? Ebola o no, non c'è nessuna sicurezza sanitaria. Il sistema dei controlli è un colabrodo". Sono le due denunce di Gianni Tonelli, segretario generale del sindacato di polizia Sap, recapitate al ministro dell'Interno Angelino Alfano e al governo in un'intervista ad Affaritaliani.it

"Quella di vu' cumprà è una boutade degna della peggior campagna elettorale", afferma Tonelli. "Non è sbagliata la finalità perché è giusto promuovere una lotta al commercio abusivo e alla contraffazione soprattutto in un momento come questo di crisi. Non ho nemmeno vissuto il termine "vu' cumprà come spregiativo o razzista, non mi sembra un termine degradante".

E allora qual è il problema?

La cosa che fa cadere le braccia è la boutade dell'11 agosto. Questa questione doveva saltare fuori al limite l'11 aprile per Pasqua. Dopo di che vanno investite migliaia di persone e invece il ministro dell'Interno salta fuori con questa cosa come se non sapesse come funziona. Di fronte a un ambulante abusivo devi controllare se è in regola, se non lo è devi prenderlo in carico e poi c'è tutta una procedura. Sequestrare il materiale, verificarlo eccetera. Ci vuole un giorno intero solo per una persona.

Dunque non ci sono gli uomini necessari?

Non ci sono gli uomini e non ci sono i mezzi. Siamo 17mila 500 unità in meno in Polizia e 40mila in tutte le forze di Polizia. Non abbiamo le volanti per fare il controllo sul territorio e dobbiamo fare la lotta ai vu' cumprà? In Sardegna in questo momento ci sono solo 10 pattuglie della stradale. Ma non scherziamo dai... Io sono romagnolo e il giorno di Ferragosto sarò al mare, conterò la frequenza di passaggio degli ambulanti. L'anno scorso era da un minuto a tre minuti. In un'operazione del genere servono decine di migliaia di operatori. Il tutto in contraddizione coi tagli che sono stati già fatti o si faranno sulle forze di polizia.

Si sta diffondendo qualche timore sul caso ebola. Il sistema e i controlli di Mare Nostrum funzionano?

Non c'è nessun tipo di sicurezza. Al di là dell'ebola, che secondo quanto dicono gli osservatori internazionali non dovrebbe rappresentare un pericolo per l'Italia, il nostro sistema è un colabrodo. Con Mare Nostrum le persone arrivano, vengono sbarcate e sottoposte a un controllo sommario. Ci sono tre medici per duemila persone, quindi si fa un controllo di pochi secondi senza alcun tipo di strumento o analisi, né cliniche né del sangue o quant'altro. Le persone vengono poi imbarcate su aerei o pullman e dislocate sul territorio nazionale. Non sono soggetti ad alcun vincolo di libertà personale perché sono richiedenti asilo. A loro decisione possono o meno sottoporsi a visite mediche. Se questo non è un problema sotto il profilo sanitario un colabrodo io sono Babbo Natale... E' un sistema che non prevede nessuna cintura sanitaria. Il problema non riguarda solo gli operatori ma tutto il Paese.

Tags:
tonellisapebola
in evidenza
Kardashian, lato B o lato A? E il tatto di lady Vale Rossi...

Diletta, Wanda... che foto

Kardashian, lato B o lato A?
E il tatto di lady Vale Rossi...

i più visti
in vetrina
Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020

Alica Schmidt eletta l'atleta più sexy di Tokyo 2020





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.