A- A+
Cronache

 

polpette ikea

Il produttore svedese delle polpette Ikea, ritirate nei giorni scorsi dai punti vendita in 25 Paesi nel mondo, ha ammesso di aver trovato tracce di Dna equino nei test effettuati sulle loro carni. Lo ha riferito l'agenzia nazionale svedese per il cibo Sla, spiegando di essere stata informata dalla stessa società Dafgaard, che non ha voluto commentare.

La Dafgaard aveva annunciato, nei giorni scorsi, che non erano state riscontrate tracce di carne equina nei test effettuati su 320 suoi prodotti, specificando pero' di non aver ancora ricevuto i risultati dalla Repubblica ceca, il cui Istituto veterinario di Stato era stato il primo lunedi' scorso a lanciare l'allarme su tracce di carne equina nelle polpette servite nei punti vendita Ikea.

Da qui, la decisione della compagnia svedese di ritirare i prodotti dagli store in 25 Paesi, Polonia, Austria, Ungheria, Repubblica dominicana, Gran Bretagna, Portogallo, Finlandia, Germania, Italia, Danimarca, Paesi Bassi, Belgio, Romania, Repubblica slovacca, Repubblica ceca, Svezia, Thailandia, Spagna, Bulgaria, Grecia, Hong Kong, Francia, Cipro, Irlanda e Malaysia.

Tags:
cavallocarnepolpetteikea
in evidenza
Sharon Stone: "Ho perso nove figli per aborti spontanei"

Rivelazione choc

Sharon Stone: "Ho perso nove figli per aborti spontanei"

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, mostra conclusiva di ‘Restituzioni’ a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, mostra conclusiva di ‘Restituzioni’ a Napoli





casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista Goodwood Festival of Speed 2022

Alfa Romeo protagonista Goodwood Festival of Speed 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.