A- A+
Cronache
Uccisi, bruciati e gettati in una discarica: 43 studenti scomparsi in Messico

I 43 studenti "desaparecidos" lo scorso 26 settembre in Messico sono stati uccisi dal gruppo narco Guerreros Unidos. I loro corpi sono stati bruciati, alcuni mentre erano ancora vivi, in una discarica della vicina località di Colula.

I familiari dei 43 studenti non si arrendono e hanno fatto sapere che "finche' non ci sono prove" che sono morti, continueranno a considerare vivi i loro figli. Ed e' l'ultimo, doloroso capitolo di uno scandalo che sta sconvolgendo il Messico e creando problemi allo stesso presidente, Enrique Pena Nieto. La procura messicana ha infatti annunciato di aver raccolto la testimonianza di tre membri di un cartello messicano della droga che hanno confessato di aver ucciso gli studenti; ma questo ha scatenato l'indignazione delle famiglie che chiedono pui' prove e continuano a sperare di ritrovare vivi i ragazzi.

Nella notte italiana, il procuratore generale della repubblica, Jesus Murillo, ha annunciato che tre uomini del potente cartello del narcotraffico locale, Guerrreros Unidos, hanno confessato il crimine. I tre -Patricio Reyes, Jhonatan Osorio e Agusti'n Garci'a- hanno raccontato di aver assassinato i giovani e bruciato i loro corpi in una discarica, gettando quel che restava in un fiume nei pressi di Iguala, nello stato di Guerrero, non lontano dal luogo dove i giovani scomparvero sei settimane fa. La polizia, nei giorni scorsi, aveva arrestato l'ex sindaco della citta' e sua moglie con l'accusa di aver ordinato l'omicidio dei giovani, nel timore che volessero organizzare una contestazione durante un comizio della 'sindachessa'. I giovani viaggiavano verso Iguala a bordo di alcuni minivan quando furono fermati da un gruppo di agenti al soldo dei narcotrafficanti. I ragazzi, tutti sui 20 anni, furono consegnati ai killer. Il procuratore ha anche mostrato i video con le confessioni registrate. I ragazzi vennero stipati in camion e portati nella discarica: quando arrivarono una quindicina erano gia' morti soffocati, gli altri vennero finiti a colpi di arma da fuoco.

Tags:
uccisibruciatistudentimessico
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.