A- A+
Cronache

Ho paura che bussino alla porta. Ho paura degli squilli del telefono. Ho paura del postino e di gente in abito scuro che si aggira nella mia strada. Ho paura dei Partiti politici, dei sindacati e della Chiesa, chiusi nelle loro stanze e sagrestie a curare i propri affari. Ho paura del Parlamento e del Governo italiano, che stanno affamando il proprio popolo in nome del Signoraggio Bancario e del Nuovo Ordine Mondiale.

Ho paura dei media: Giornali e TV. Ho paura della giustizia italiana e del Consiglio Superiore della Magistratura. Ho paura della Corte dei Conti, della Corte Costituzionale e della Presidente della Repubblica Napolitano: tutti complici di questo immane disastro sociale, economico e culturale. Ho paura che qualcuno della famiglia si ammali. Come farei a curarlo? Ho paura delle persone che votano ancora per Berlusconi, Bersani, Monti e i loro partiti, dopo che gli stessi hanno distrutto la nostra nazione.

Ho paura dell’Usura di Stato: Agenzia delle Entrate ed Equitalia. Ho paura di vedere un altro amico penzolare da una corda appesa a un albero. Ho paura che i miei figli cadano in depressione o che decidano di prendersi con la forza quello che gli spetta: il lavoro e una vita dignitosa. Ho paura di addormentarmi! Ho paura dei bocconiani e di certi presunti economisti che, dai salotti televisivi del regime, terrorizzano gli italiani agitando lo spauracchio dello Spread e del Debito Pubblico Truffa.

Ho paura di certi intellettuali e artisti italiani come Umberto Eco e Roberto Benigni che, attraverso il loro consenso al PD e a Napolitano, sostengono le grandi banche e l’alta finanza. Ho paura della “sindrome berlusconiana” (da cui è gravemente affetta buona parte degli italiani), perché usata a ok per distrarre i cittadini dai veri problemi che affliggono il paese e per camuffare la totale incapacità politica e amministrativa di una “Sinistra” ormai assoldata dal Gruppo Bilderberg, esattamente come la Destra.

Ho paura del Pareggio di Bilancio, forzato a tradimento nella Costituzione italiana dai due terzi del Parlamento, e del Fiscal Compact che porteranno a un grave impoverimento del popolo e a una severa stretta della democrazia. Ho paura che privatizzino anche l’aria e che tassino i respiri. Ho paura della Banca d’Italia (istituto d’affari privato, con conti correnti nelle Cayman) il cui presidente, Ignazio Visco, ha chiesto più poteri (?).

Ho paura del Parlamento Europeo, composto di pupazzi eletti, sì dai popoli, ma al servizio di “persone” come Herman Van Rompuy: non eletto ma nominato dal Gruppo Bilderberg alla presidenza del Consiglio Europeo. Ho paura della Banca Centrale Europea (istituto d’affari privato, presieduto da Mario Draghi e supervisionato dalla Goldman Sachs) che presta i soldi alle banche nazionali (private) allo 0,75%, e queste, a loro volta, li prestano allo Stato al 5, al 6 e all’8%.

Ho paura di Christine Lagarde (la commare secca), presidente del Fondo Monetario Internazionale, che agita la sua terribile falce dichiarando che la gente campa troppo a lungo (?). Ho paura che la Massoneria mondiale (Gruppo Bilderberg, Goldman Sachs, Trilateral, con la complicità della Germania) decida di ordinare ai nostri politici fantocci il sequestro di ogni bene pubblico e privato dell’Italia.

Ho paura che gli italiani, come i capponi di Renzo (di manzoniana memoria) siano talmente occupati a litigare sulla Destra, la Sinistra, il Centro, il calcio ecc., da non rendersi conto che Azzecca-garbugli sta per calarli nel pentolone d’acqua bollente… ed io ho paura!

Nunzio Tria

Tags:
cittadinopauracrisi
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.