A- A+
Cronache

 

pistola fuoco

Armati per obbligo. Succede in una cittadina della Georgia dove un sindaco ha introdotto l'obbligo di possedere almeno un'arma all'interno di ogni nucleo familiare. Mentre il presidente Obama lavora per limitare il possesso di fucili e pistole, il sindaco di Nelson ha pensato di varare un'ordinanza che fa discutere non solo in America.

"E' un deterrente contro la criminalità - spiega - per proteggere i cittadini". Il provvedimento esclude persone con handicap o con precedenti penali, ma non sono previste pene in caso di violazione. "L'iniziativa permetterà di affrontare l'emergenza sicurezza in città e di tutelare e proteggere gli abitanti, garantendo il benessere di tutti", ha sottolineato il primo cittadino. Insomma, in mancanza di agenti di polizia in grado di assicurare il controllo della città, meglio attrezzarsi.

"E' un deterrente contro i criminali: anziché venire a Nelson, se ne vadano da un'altra parte", spiega il consigliere Duan Cronic, uno dei promotori del documento. Ma il senso del provvedimento è anche più ampio. Tra gli obiettivi, scrive il consiglio comunale di Nelson, c'è "l'opposizione ai tentativi del governo federale di sequestrare le armi personali".

Tags:
armiamericaobama
in evidenza
Chiara Ferragni e tata Rosalba Incredibile stipendio per la nanny

Spettacoli

Chiara Ferragni e tata Rosalba
Incredibile stipendio per la nanny

i più visti
in vetrina
Meteo, agosto pazzo. Temporali e caldo africano. Ecco dove e quando

Meteo, agosto pazzo. Temporali e caldo africano. Ecco dove e quando





casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.