A- A+
Cronache
Verdini lascia il carcere: "Stato di salute incompatibile con la detenzione"

Denis Verdini scarcerato e trasferito ad un centro clinico: "Non può restare in cella, motivi di salute"

Denis Verdini non è più in cella a Sollicciano ma è stato trasferito al centro clinico del carcere di Pisa. I magistrati ritengono che "le sue condizioni di salute siano incompatibili con la detenzione". Il giudice di sorveglianza ha nominato un perito che sta valutando questo aspetto. Nel frattempo, è stata fissata al prossimo 30 maggio - riporta Il Fatto Quotidiano - l’udienza dinanzi al giudice del tribunale di sorveglianza di Firenze. Questo è quanto si apprende dal legale di Verdini. L’ex parlamentare risulta dover scontare 15 anni e 10 mesi di reclusione dopo aver accumulato nel tempo tre condanne per bancarotta.

Leggi anche: Francesca Verdini e Andrea Giambruno, la strana coppia al bar. Le foto

Nel gennaio del 2021 - prosegue Il Fatto - Verdini aveva ottenuto la detenzione domiciliare per motivi di salute, a causa della pandemia globale che si era diffuso anche nel carcere: una decisione confermata nel mese di luglio del medesimo anno e legata a motivi di età avanzata. Lo scorso mese di febbraio, la detenzione domiciliare gli era stata revocata in seguito alle violazioni delle prescrizioni imposte proprio dal tribunale di sorveglianza. L’ex senatore sarebbe stato avvistato in tre ristoranti di Roma per cenare, dopo che era stato autorizzato per "visite dal dentista di fiducia".

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor

L'accusa di tradimento è stata la mazzata finale

Fini-Tulliani, il matrimonio è finito: tutta colpa della casa di Montecarlo. Rumor


in vetrina
G7, tutti pazzi per i panini di Ciccio 2.0: conquistata la delegazione americana

G7, tutti pazzi per i panini di Ciccio 2.0: conquistata la delegazione americana





motori
Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.