A- A+
Cronache

 

viviani video

Un ragazzo affetto da una rarissima malattia che viene cacciato da un negozio. Questa incredibile storia - raccontata da "Le Iene" - ha avuto come protagonista  un giovane di 36 anni di Vigevano.

Il viso di Stefano, questo il suo nome,  è deturpato da una malformazione dovuta a una malattia rara di cui non si conosce né il nome né la cura. Cosa che la rende ancora più difficile da combattere e curare, nonostante  siano trenta anni che cerca di fare qualche cosa e ha già subito due operazioni.

Il 36enne sarebbe stato cacciato da una parrucchiera del centro cittadino che si sarebbe rifiutato di tagliargli i capelli: “Non lo faccio alle persone malate” avrebbe esclamato la donna. Lui non si è perso d'animo ed è uscito dal negozio. Poi, dopo il senso di depressione e scoraggiamento, la voglia di reagire. Di non far vincere quelli che non capiscono la sua situazione. Che non è un mostro, come a volte - confessa - è stato chiamato. Ma una persona come tutte le altre, solamente con una brutta malattia che gli rende difficile rapportarsi con gli altri per una pure questione estetica

Tags:
visodeformato
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders

ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders





casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.