A- A+
Cronache
Volo Alitalia scortato da caccia tedeschi per 20 minuti

Un airbus 320 dell’Alitalia, partito da Amsterdam ieri alle 12.20 e diretto a Roma, sarebbe stato «scortato» da due caccia con bandiera tedesca per una ventina di minuti. Lo affermano i passeggeri del volo, alcuni dei quali hanno scattato fotografie. Fabio Guccione, titolare di un’agenzia di viaggi a Palermo, racconta: «I due caccia viaggiavano a 100 metri da noi: vedevo chiaramente le facce dei piloti. Ho acceso il cellulare per scattare le foto e ho visto che eravamo in territorio austriaco. Ho fatto tanti viaggi in aereo ma non mi era mai capitata una cosa simile». «Gli aerei militari - racconta - ci hanno accompagnato per circa 20 minuti. I passeggeri dapprima erano preoccupati poi si sono rilassati e tutti hanno scattato foto e girato video. Qualcuno ha chiesto alle hostess di avere informazioni dalla cabina dei piloti sulle ragioni della `scorta´. Ma dopo qualche minuto l’hostess è tornata dicendo che il comandante non voleva dir nulla».

COSA SUCCEDE IN ITALIA - La minaccia costituita da aerei di linea cosiddetti «renegade», richiede un dispositivo complesso che varia da paese a paese. In Italia, ad esempio, nel caso di un velivolo dirottato da un attentatore suicida, interverrebbero gli attuali caccia intercettori dell’Aeronautica Militare. Gli aerei di sorveglianza, normalmente provenienti dalle basi di Cervia, Grosseto, Grazzanise, e Trapani, si dovrebbero alzare in volo a coppie in cinque minuti. Intercettato l’intruso, si cerca in primo luogo un contatto radio, o comunque visivo, per intimargli di allontanarsi, di uscire dallo spazio aereo nazionale o dall’area di responsabilità degli intercettori. L’ordine di abbattimento di un eventuale aereo ostile, dovrebbe arrivare di norma dal Capo di Stato Maggiore dell’ Aeronautica Militare, il quale si sarà preventivamente consultato con il primo ministro. L’aspetto più delicato di tutta l’operazione riguarda le regole di ingaggio dei bersagli, perché se da un lato i piloti preposti sono addestrati alla bisogna, dall’altro risulta difficile stabilire con esattezza tutta la catena di comando.

BLACK OUT - Fonti informali aereonautiche fanno sapere che «c’è stato un problema di malfunzionamento delle comunicazioni radio, durato tra i 20 secondi e un minuto». Tale black out, risoltosi rapidamente, sarebbe però bastato a far sì che i due caccia tedeschi si avvicinassero per chiedere l’identificazione del velivolo civile e lo scortassero per circa venti minuti.

Tags:
alitalia
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra





motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.