A- A+
Cronache
Yara: Bossetti rompe il silenzio, "sono innocente"

Massimo Giuseppe Bossetti, si difende e rigetta l'accusa di essere il killer di Yara Gambirasio. "Il mio assistito ha risposto a tutte le domande del gip e del pm, ha rotto il silenzio". Lo ha detto l'avvocato Silvia Gazzetti, uscendo dal carcere di Bergamo dove c'e' stata l'udienza per la convalida del fermo di Massimo Giuseppe Bossetti, presunto assassino di Yara Gambirasio.

L'avvocato ha aggiunto che il suo assistito ha dichiarato la sua "innocenza e non si spiega il perche' il suo dna sia stato trovato sugli indumenti di Yara. Vedremo di dimostrarlo durante il processo". L'avvocato ha detto che Bossetti non conosceva Yara e che non sapeva "di essere figlio illegittimo". Questo lo avrebbe "sconvolto", ha sottolineato il suo avvocato. Ha dichiarato di non aver mai incontrato Yara e di aver conosciuto il padre della ragazzina solo dopo i fatti. Bossetti ha sostenuto davanti al giudice che la sera dell'omicidio era a casa con la sua famiglia, il cellulare era spento perché era scarico. Il gip si e' riservato di decidere in merito alla convalida del fermo.

In precedenza Il figlio illegittimo di Guerinoni si era sfogato con le guardie non appena giunto in carcere, prelevato dal cantiere in cui lavorava. "Gli inquirenti si sono sbagliati. Mi hanno incastrato perché, dopo 4 anni, non trovavano nessun altro". Bossetti  si era rivolto più volte alle guardie per chiedere dei figli e della moglie: "Vorrei vedere presto i miei bambini".

La moglie: "Parlava di Yara, era tranquillo". Lo ha detto la moglie di Bossetti, Marita Comi, ai carabinieri. "Posso dire che in questi ultimi anni non ha avuto alcun cambiamento rispetto al passato, non ha mai mostrato sbalzi di umore o particolari nervosismi", si legge nei verbali. In caserma la donna si è poi sfogata contro la suocera per aver mantenuto segreto che Bossetti era figlio illegittimo: "Dovevi dircelo, dovevi raccontare la verità e invece ora ci hai sconvolto la vita".

Il padre: "Preso in giro per 40 anni" - Chi non trova pace poi è il padre del presunto killer di Yara, o meglio, colui che ha creduto per tutti questi anni di essere il padre naturale. Giovanni Bossetti si sente preso in giro: "Mi hanno ingannato per 40 anni". La moglie, Ester Arzuffi, infatti ha sempre sostenuto che quel figlio fosse suo e non dell'autista di Gorno, Giuseppe Guerinoni. I test del Dna, però, non lasciano dubbi: Bossetti è il figlio illegittimo di Guerinoni.

 

 

abitazione assassino yara (6)Guarda la gallery - I carabinieri a casa di Bossetti
caso yara gambirasio (9)Guarda la gallery - Il luogo dove è stato ritrovato il cadavere di Yara
Tags:
bossettiyaraomicidio
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.