A- A+
Cronache
Yara, c'è l'ultima conferma. Ecco chi è l'assassino

Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999 a 61 anni e il cui corpo era stato riesumato il 7 marzo 2013, è il padre biologico di "Ignoto 1", l’uomo che ha ucciso Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate Sopra scomparsa la sera del 26 novembre 2010 all’uscita del centro sportivo del paese e il cui cadavere venne rinvenuto tre mesi più tardi, il 26 febbraio 2011, in un campo incolto di Chignolo d’Isola.

LE ANALISI - Il 99,99999987%: questa la percentuale secondo la quale e' Giuseppe Guerinoni, l'autista di autobus di Gorno morto nel 1999, il padre dell'assassino di Yara Gambirasio. Lo si era gia' appurato dai prelievi di particelle di saliva sul retro di una marca da bollo ma la conferma e' arrivata dall'esame di materiale biologico prelevato dal femore della salma, esumata nel marzo dello scorso anno.

Appurato che l'assassino e' davvero il figlio illegittimo dell'autista, il problema resta quello di rintracciare la madre. Si e' saputo dagli interrogatori di ex colleghi che a meta' degli anni Sessanta l'uomo aveva confessato di avere avuto una relazione extraconiugale con una donna della Val Seriana, ma tutti i tentativi di risalire a lei (e quindi al figlio) sono finora stati infruttuosi

Tags:
yaraomicidioassassino
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma





casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.