A- A+
Culture
Carlo Bernardini è morto. Addio a uno dei padri della fisica italiana.

Ci ha lasciato la scorsa notte  all’età di 88 anni Carlo Bernardini,  fisico dell’INFN e professore emerito  del Dipartimento di Fisica della Sapienza dell’Università di Roma. Se ne va con lui  uno  degli ultimi protagonisti  della Fisica italiana degli anni Sessanta del secolo scorso, anni durante i quali presso i Laboratori Nazionali dell’INFN di Frascati sotto la guida di Bruno Touschek venne realizzato il primo anello di accumulazione AdA e il primo sincrotrone per lo studio della struttura intima della materia.  

Erano anni in cui la fisica  italiana riscuoteva primati oserei direi mondiali nel campo della ricerca delle particelle, anni che videro insieme a Bernardini, i successi di altri fisici tra cui Giorgio Salvini ed Enrico Persico, sempre operanti nei gloriosi laboratori di Frascati. Ma Bernardini fu anche grande  comunicatore e straordinario docente che è riuscito ad appassionare intere generazioni di studenti. Profondo conoscitore della fisica e dei suoi misteri, è stato fino al 2013 direttore di una delle più prestigiose riviste scientifiche di divulgazione “ Sapere”.

Carattere forte e spesso anche polemico non si sottraeva mai al confronto e alla discussione sia con i colleghi che con gli studenti. Credeva profondamente nella ricerca scientifica, e nel ruolo che essa doveva avere in una società moderna e sviluppata e riusciva a comunicare questa sua convinzione sia nelle  lezioni ex cattedra, sempre rigorose e avvincenti, che nelle conversazioni animate che spesso seguivano i suoi interventi in convegni e conferenze. Come ha commentato Fernando Ferroni, presidente dell’INFN,  se va con lui  uno spirito profondo, un pezzo della storia dell’INFN e dei Laboratori di Frascati.

 

Tags:
carlo bernardinicarlo bernardini fisicocarlo bernardini mortocarlo bernardini biografia
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.