A- A+
Culture
Corporea riapre Città della Scienza a Napoli

La possibilità di gestire un'ampia interazione tra l’utente ed un’altra realtà, sia essa virtuale, aumentata o anche una combinazione di queste, rende qualunque esperienza di utilizzo estremamente realistica, funzionale e fortemente esperienziale: è questa la filosofia del progetto realizzato da Protom per Corporea, il museo interattivo dedicato al corpo umano, che segna la riapertura dei battenti di Città della Scienza, il primo museo interattivo d’Europa. Protom ha infatti vinto la gara internazionale per progettare i contenuti e realizzare l’intero progetto museologico di Corporea, in partnership con realtà internazionali come Archimedes Exhibitions, il Muse - Museo delle Scienze di Trento e Studio GrisDainese.

“Siamo orgogliosi -dichiara ad affaritaliani.it, il fondatore della società, Fabio De Felice- che Città della Scienza abbia scelto il nostro progetto. Siamo ancor di più felici di aver lavorato assieme per Corporea, un simbolo importante della rinascita di Città della Scienza dopo il rogo di quattro anni fa e al contempo uno dei musei interattivi più innovativi al mondo”. Nel giorno dell’anniversario dell’incendio i primi visitatori potranno provare i circa cento exhibit, le macroinstallazioni e le postazioni interattive, immergendosi nel più affascinante viaggio che l’uomo abbia mai compiuto: quello dentro sé stesso. Tra  video immersivi, giochi, multimedia, laboratori e sperimentazioni dirette i visitatori si immergeranno in un viaggio virtuale attraverso la macchina umana, scorrendo per vie circolatorie e dotti biliari, perdendosi in cavità e riaffiorando su superfici. Un’esperienza totale capace di coinvolgere persone di ogni età, guidandole alla scoperta del corpo umano lungo un percorso che si snoda attraverso 14 isole tematiche dedicate ai diversi sistemi del corpo che, interagendo tra loro, ne garantiscono il corretto funzionamento. Il percorso inizia con il sistema muscolo scheletrico, la struttura portante del nostro corpo, passa attraverso l’area dedicata all’equilibrio termodinamico e quindi imbocca l’autostrada del corpo: l’apparato cardiovascolare, un viaggio in 4d a scorrimento veloce all’interno del sistema cardio-circolatorio, dove, una volta miniaturizzati, si può osservare cosa succede nel sangue a livello microscopico. La visita continua con il sistema digerente ed il sistema endocrino, per poi passare al grande ‘database’ del corpo umano: il DNA.

Quindi è la volta del sistema immunitario, del sistema sensoriale ed infine della visita dell’area dedicata al sistema riproduttivo ed alla sessualità. Un’ulteriore sezione espositiva parla della Storia della Medicina, mentre spostandosi di livello si giunge alla centrale di controllo, il sistema nervoso. Il viaggio nel corpo umano attraverso Corporea si conclude con il Cervello. Si tratta, dunque di un progetto complesso, che ha visto Protom distinguersi sin dalla fase di proposizione dell’offerta per  la sua capacità di aggregare team di professionisti altamente qualificati in tutti gli ambiti di competenza e di interagire con le componenti scientifiche, tecniche e di allestimento dell’intera esibizione museale. L’azienda ha progettato componenti multimediali e di allestimento che connotano fortemente il progetto, realizzando alcuni degli spazi tematici e funzionali, dallo sviluppo di concept creativi fino alla fase di installazione, garantendo anche il supporto e la manutenzione del Museo nei mesi a venire.

Eduardo Cagnazzi

Tags:
corporea città della scienzacittà della scienza
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.