A- A+
Culture
Dalla steppa al cosmo e ritorno (Ed. Lithos)

Ritrovi.

di   Lucilla Noviello.

Lo sguardo alla tecnologia; lo sguardo all’infinito: la cultura russa e le innovazioni nel saggio di Barbara Ronchetti.

Ciò che possiamo chiedere a un saggio culturale, oltre che di essere interessante ed esauriente, è di restare all’interno del nostro immaginario pur non essendo sempre specificatamente una nostra competenza. Il volume di Barbara Ronchetti, Dalla steppa al cosmo e ritorno, edito da Lithos, possiede queste caratteristiche essendo il frutto del lavoro di una professoressa di Letteratura Russa dell’Università Sapienza di Roma che sempre sa unire, all’interno dei suoi lavori, una grande capacità di scrittura non solo chiara ma soprattutto ricca, generosa di esempi e di sintesi; a  una riflessione intelligente e piena di idee. Dall’immanenza del monumento a Puskin alla fine dell’Ottocento alla leggerezza e novità dello sguardo rivolto al cielo inteso come spazio fisico, la letteratura, ma anche la cultura in genere, della Russia del secolo scorso ha cominciato, così come molta altra cultura occidentale, a considerare il cielo non un elemento artistico  metafisico ma esattamente uno spazio della percorrenza. Un luogo da conoscere sia scientificamente sia empiricamente, sul quale trasportare letteralmente il proprio corpo. Barbara Ronchetti narra tale percorso di curiosità e bellezza attraverso uno studio dettagliato; ci descrive come e perché lo spostamento di un interesse – sia di luogo geografico sia di luogo simbolico – resti sempre concreto per i pionieri. Negli anni in cui Shomberg compone , Kandinskij dipinge e teorizza, Malevic dipinge e studia, si muovono i primi passi dell’Aviazione russa. In un periodo iniziale questa non fu considerata come elemento rivoluzionario dal Governo dei Soviet, ma come un emblema della nobiltà. Poi la forza altamente simbolica di tutti i mezzi alati fu sposata dalla nuova ideologia e sfruttata come elemento di propaganda. Il volume di Barbara Ronchetti presenta anche un’interessante scelta antologica di poesie dedicate al volo e agli uomini che in vari modi vi hanno partecipato. Ci sono opere e traduzioni di Vladimir Majakovskij, Aleksandr Blok, Valerij Brjusov e prose di Boris Polevoj, Aleksandr Genis, per citarne alcune. Note dettagliate e una preziosa bibliografia.

Barbara Ronchetti, Dalla steppa al cosmo e ritorno, Lithos editore. Pagg. 295. Euro 15,00

libro ronchetti
 
Tags:
dalla steppa al cosmo e ritornobarbara ronchetti
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.