A- A+
Culture
Più libri più liberi; fiera dove si paga per lavorare

Oggi si chiude a Roma la fiera nazionale della piccola e media editoria “Più libri più liberi” che negli anni -è la quindicesima edizione- è cresciuta di interesse ed è diventata un appuntamento fisso. Si potrebbe dire che tra Milano e Torino e i loro “Saloni del libro” questa manifestazione proponga degli spazi di apertura interessanti anche se questo mercato è ancora infestato da alcuni editori (più di 400 quelli presenti) che  chiedono i soldi agli autori per pubblicarli (sotto forma di acquisto di un certo numero di copie del proprio libro) e che poi pagano (quando lo fanno) con grande fatica i diritti d’autore che son l’unica forma per gli autori di rientrare dell’esborso per la pubblicazione.

Tornando alla fiera non si può non segnalare una strana pratica: quest’anno si chiede un contributo di 5 € anche ai giornalisti e agli operatori del settore per entrare.

Così si legge infatti sul sito:

 

“Gli operatori professionali, in possesso dei requisiti necessari, possono richiedere l’accredito online registrandosi al nostro network. L’accredito è valido per tutti i cinque giorni di manifestazione e avrà un costo di 5 euro.”

 

In un settore, quello appunto del giornalismo, dove ci sono così tante difficoltà per la parte economica l’iniziativa della fiera romana ha veramente del clamoroso anche perché non si capisce quale grande guadagno possano fare gli organizzatori dell’evento spillando qualche euro magari a un giovane che non si vedrà mai rimborsato dal proprio giornale.

Una politica miope e suicida quella di chiedere oboli per lavorare che dà il segno della difficoltà della professione. L’ordine dei giornalisti ha niente da dire a proposito?

Tags:
più libri più liberi;giornalismo
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.