A- A+
Culture
La FORM ha salutato il 2019 con i concerti di Capodanno

Di Chiara Giacobelli

Jesi – Un inizio di anno spumeggiante con la FORM, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, che si è esibita nei teatri principali della regione in una serie di concerti di Capodanno. Simile la formula in tutte le serate, diversi i dettagli: al Teatro Pergolesi di Jesi, ad esempio, il 3 gennaio l’orchestra è stata accompagnata dal mezzosoprano Beatrice Mezzanotte e diretta da David Crescenzi. L’ultimo appuntamento è fissato per il 5 gennaio al Teatro La Fenice di Senigallia, dopodiché una piccola pausa prima di ripartire in tournée con un nuovo spettacolo.

A Jesi la neve e il freddo non hanno fermato i marchigiani, che hanno riempito il teatro decretando così il successo dell’evento messo a punto con la collaborazione della Fondazione Pergolesi Spontini. Senza dubbio il modo migliore per inaugurare il 2019, a suon delle musiche più amate. Il programma prevedeva una fusione di due stili e generi: da una parte l’opera di Gioachino Rossini nel 150esimo dalla sua morte, omaggio al compositore pesarese che ha segnato la storia della lirica; dall’altra le più celebri partiture di Strauss, Bizet e Brahms. Bravissimi tutti gli elementi dell’orchestra, a cominciare dal Direttore, professionale ma al contempo capace di scherzare e interagire con il pubblico in sala; ottima anche la perfomance della mezzosoprano Beatrice Mezzanotte, elegante nel suo rilucente abito da sera.

Se è vero che tutte le esibizioni sono state ampiamente apprezzate, va però detto che alcuni brani hanno particolarmente emozionato la sala: la Carmen di Bizet, Voci di primavera di Strauss, Sul bel Danubio blu in chiusura e, a sorpresa, la tanto attesa Marcia di Radetzky nel gran finale. Insomma, una serata splendida che lascerà presto il posto alle Soudant’s Series: Schumann-Mendelssohn: la prima è prevista per il 12 gennaio al Teatro Gentile di Fabriano, seguita da Fano e di nuovo Jesi, mentre dal 18 gennaio sarà la volta di Pianomania, con la partecipazione di Gianluca Luisi e Lorenzo Di Bella.

Dunque ancora tanti appuntamenti in musica per la FORM, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana fondata nel lontano 1985 e oggi gestita dalla Fondazione Orchestra Regionale delle Marche; grazie alla professionalità e alla qualità raggiunte nel tempo, è attualmente inserita fra le tredici riconosciute dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Vale quindi la pena andarla ad ascoltare.

 

Per maggiori informazioni: www.filarmonicamarchigiana.com.

  

Commenti
    Tags:
    formconcerti capodanno
    in evidenza
    Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

    Neymar superato da Leo

    Messi il Re Mida del calcio
    110 milioni per tre anni al PSG

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

    SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.