A- A+
Culture
Scoperta la vera Maddalena. Svelato il mistero di Caravaggio

Riconosciuta tra almeno otto esemplari la vera Maddalena del Caravaggio. L'originale del dipinto che Michelangelo Merisi da Caravaggio, pittore vissuto a cavallo della fine del '500 e inizio '600 e morto a soli 38 anni, aveva sulla barca in direzione Porto Ercole (il suo ultimo viaggio), è stato riconosciuto da Mina Gregori, la più grande esperta dell'artista milanese. La Gregori l'ha scoperto in una collezione europea. Quadro, la cui immagine non è mai stata diffusa prima.

caravaggio sp
 

Il dipinto mostra una donna con la testa abbandonata all'indietro e i capelli sciolti, con gli occhi semichiusi e la bocca appena aperta. La figura ha le spalle scoperte e le mani giunte, un corpo racchiuso in una veste bianca con un manto rosso.

 

Tags:
maddalenacaravaggio
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.