A- A+
Culture

 

MichelaMurgia

Michela Murgia  si candiderà alle Regionali in Sardegna del 2014? Di questa possibilità si discute da tempo. La scrittrice sul suo blog nei giorni scorsi ha spiegato: “Molte persone in queste settimane mi hanno chiesto quanto ci fosse di vero nell'ipotesi di una mia candidatura alla presidenza regionale. Il fondamento c'è ed è nel fatto che Progetu Republica de Sardigna (ProgReS) due settimane fa mi ha chiesto di verificare la fattibilità di una coalizione civica che riunisca forze indipendentiste, personalità della società civile e quanti – pur provenienti da altri percorsi politici – vogliano contribuire a costruire un progetto comune per il bene della Sardegna. Il mandato politico che ho ricevuto sottintende che io accetti di essere candidata a guidare questa coalizione...”.

L’autrice dell’esordio cult “Il mondo deve sapere” (Isbn edizioni, 2006) e di “Accabadora” (Einaudi, 2009; premio Campiello), per citare i suoi due libri più noti, ha annunciato che scioglierà le riserve sulla sua eventuale candidatura il prossimo 3 agosto, durante l'appuntamento di Dies de Festa, la festa annuale di ProgReS (“partito giovane e dinamico, dove la media degli aderenti è intorno ai 30 anni e la competenza più diffusa è la laurea”), che quest'anno si terrà a Nuoro.

Tra l’altro, “per rispetto nei confronti del percorso inclusivo e apartitico condiviso finora”, Michela Murgia ha presentato le dimissioni dalla presidenza di Lìberos, che la scorsa settimana ha eletto come nuovo presidente il libraio sassarese Aldo Addis.

Nel suo intervento-manifesto, Michela Murgia si chiede: “Esistono in Sardegna abbastanza sardi liberi da clientele da credere in un moto di cambiamento opposto e contrario a quello dei tradizionali partiti? Esiste un numero significativo di soggetti politici e pre-politici disposti a lasciarsi coinvolgere nella progettazione di un orizzonte comune per la nostra isola?  Esistono le condizioni perché questo progetto possa convincere a venire a un seggio anche quel 40% di elettori delusi e traditi che non vota più?”. E non spende parole gentili per i partiti tradizionali: “Il Pd, il Pdl e i rispettivi alleati, con pochissime eccezioni irriconoscibili grazie al voto segreto, hanno blindato le loro rendite di posizione dentro al consiglio regionale e si sono cuciti addosso una legge elettorale fatta apposta per evitare il sorgere di una terza via alternativa ai loro interessi. Giovani, outsider e donne sono stati volutamente marginalizzati...”.

Da qui al 3 agosto, la scrittrice (che con Loredana Lipperini, per Laterza, ha da poco pubblicato "L’ho uccisa perché l'amavo" Falso!, dedicato al tema del femminicidio) verificherà se il suo progetto politico è effettivamente realizzabile.

Tags:
michela murgiasardegnasardegna michela murgia
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena


casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.