A- A+
Culture
Mostre/ Luoghi e volti del “Mondo Fluttuante” giapponese
Utagawa Hiroshige - Kawasaki. Il traghetto di Rokugô, dalla serie Cinquantatré stazioni di posta del Tôkaidô, 1848-1849 circa

di Simonetta M. Rodinò

Si sono confrontati negli stessi anni sui temi alla moda in quell’epoca: il paesaggio, le vedute di luoghi celebri, la bellezza e la sensualità femminile, i Manga. 

Katsushika Hokusai (1760‐1849), Utagawa Hiroshige (1797‐1858) e Kitagawa Utamaro (1753‐1806) sono i tre artisti dell’ukiyoe, “immagini del Mondo Fluttuante” nipponico, le cui rappresentazioni affascinarono e influenzarono i pittori europei di fine Ottocento: opere su carta dalla sovrapposizione di colori piatti e dalla composizione semplice.

Pensare che arrivarono in Europa come carta straccia da imballaggio per le ceramiche giapponesi!

La mostra "Hokusai Hiroshige Utamaro" dal 22 settembre a Palazzo Reale di Milano è un incantevole viaggio nel mondo artistico e umano dei tre maestri, grazie a 200 silografie policrome e libri illustrati. Attraverso 5 sezioni - Paesaggi e luoghi celebri: Hokusai e Hiroshige; Tradizione letteraria e vedute celebri: Hokusai; Rivali di “natura”: Hokusai e Hiroshige; Utamaro: bellezza e sensualità; I Manga: Hokusai insegna - la rassegna mette in luce la ripetitività delle tematiche affrontate dai tre artisti.

Non solo. La realizzazione di silografie comporta un lavoro di équipe, di cui l’editore è la figura centrale del processo: è lui che approva e commissiona il disegno all’artista; il disegno passa poi all’intagliatore del legno e infine va in stampa.

La raffigurazione dei luoghi celebri si affermò come uno dei filoni più importanti di cui massimi esponenti furono Hokusai e Hiroshige. Mentre Hokusai pone al centro della sua opera l’uomo, la sua quotidianità e la sua vulnerabilità - in mostra la famosa “Grande Onda”, che ritrae onde che sovrastano il Monte Fuji e si abbattono su due imbarcazioni, dando la sensazione di trovarsi di fronte alla potenza assoluta della natura -, Hiroshige, pur trattando gli stessi temi, evoca una natura incontaminata, silenziosa, armoniosa.

E ancora, ponti, cascate - luoghi sacri dove si eseguivano le cerimonie di purificazione -, stazioni di posta…

Alla bellezza femminile si dedicò invece Utamaro, che rivoluzionò il ritratto femminile con una composizione a mezzo busto, in cui metteva in risalto l’estetica dei tessuti, l’acconciatura, il trucco del personaggio. Cortigiane, incontrate nel quartiere del piacere, ma anche donne comuni, madri e mogli.

L’esposizione -  prodotta dal Comune di Milano e MondoMostre Skira e curata da Rossella Menegazzo -, le cui opere provengono dalla prestigiosa collezione del Honolulu Museum of Art, si conclude con 15 volumi di Manga di Hokusai.

 

"HOKUSAI, HIROSHIGE, UTAMARO"

Palazzo Reale - Piazza Duomo, 12 - Milano

22 settembre – 29 gennaio 2017

Orari: lunedì chiuso - martedì, mercoledì: 09.30 - 19.30 - giovedì: 09.30 - 22.30 - venerdì, sabato, domenica: 09.30 - 19.30

Ingressi: intero 12 euro – ridotto 10 euro

Infoline: 02/92800375

Catalogo: Skira

www.hokusaimilano.it

Tags:
mostra giappone milanogiappone mostra palazzo della ragione
in evidenza
Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

Le foto valgono più delle parole...

Nicole Minetti su Instagram
Profilo vietato agli under 18

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.