A- A+
Culture
Poesia in carcere: ecco il premio letterario "Scrittori Dentro"

Mercoledì 26 ottobre 2016, alle ore 15, presso la Casa di Reclusione Milano-Bollate “Ogni detenuto è anzitutto un essere umano, un cuore pulsante e un cervello pensante” Si sono appena concluse la Terza Edizione del Premio Letterario “Scrittori Dentro” e la Seconda Edizione del Premio Culinario “Cuochi Dentro”, organizzati da Artisti Dentro Onlus, associazione nata per offrire un'occasione in più ai detenuti, fondata nel 2014 da Sibyl von der Schulenburg.

La scrittura, uno stimolo creativo e terapeutico

Il premio letterario Scrittori Dentro è nato con l’intento di aiutare i detenuti a dispiegare la mente, attingere alla memoria e riapprendere a organizzare il pensiero in ambito spaziotemporale, per trovare il modo di vivere, qui e ora, un’esistenza cosciente e dignitosa. Il premio gode del patrocinio della Repubblica di San Marino e di Milano Città Metropolitana.

La giuria di questa terza edizione è stata presieduta da Lella Costa, scrittrice e attrice, affiancata da Gabriele Nissim, saggista, Gerardo Bombonato, giornalista, Pino Roveredo, scrittore e garante dei diritti dei detenuti nel Friuli Venezia, Giulia Rita Iacomino, poeta, Milo de Angelis, poeta e Sibyl von der Schulenburg, scrittrice nonché fondatrice del premio. Le opere finaliste saranno pubblicate in un libro realizzato da un editore italiano e i proventi delle vendite impiegati per obiettivi uguali o simili a quelli perseguiti da Artisti Dentro Onlus.

L'arte culinaria, un linguaggio universale che tiene in vita ricordi e sapori lontani

Il premio culinario Cuochi Dentro, riservato alle ricette ideate e realizzate dentro le celle delle carceri italiane, è nato nella convinzione che il cibo unisca gli uomini a prescindere dai linguaggi e dalle culture. L’intento dell’associazione è di stimolare l'arte culinaria e dare anche a chi non sa scrivere la possibilità di partecipare a un concorso. Il premio gode del patrocinio della Repubblica di San Marino.

Questa seconda edizione ha visto una giuria presieduta da Viviana Varese, chef di Alice Ristorante di Milano e composta da Claudio Sadler, chef del Ristorante Sadler di Milano, Nicola Batavia, chef del Ristorante Birichin di Torino, Marco Cive, chef con esperienza pluriennale di insegnamento, anche in carcere, Leda Verderio, blogger e insegnante di cake design con il marchio Leda Intorta, Gualtiero Villa, chef della scuola di cucina Cucina In di Milano e Victoire Gouloubi, chef del Ristorante Victoire di Milano.

Il premio culinario gode del supporto di due sponsor d’eccezione: Il Prato Publishing House, che pubblicherà in un libro le tre ricette vincitrici nonché cinquanta ricette selezionate e Eataly Smeraldo, azienda che rappresenta il buon cibo italiano in tutto il mondo.

La premiazione dei vincitori di entrambi i premi si terrà mercoledì 26 ottobre 2016 alle ore 15, presso la Casa di Reclusione Milano-Bollate alla presenza della scrittrice e attrice Lella Costa, delle autorità e di personaggi del mondo della cultura e della cucina.

Tags:
poesia carcere bollatepremio letterario
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.