A- A+
Culture
batteria

Ci sono storie di successo che nascono in un garage e si concludono sulla copertuina di Rolling Stone. E ci sono storie che nascono in un garage e lì rimangono. Quale sarà la sorte dei The Rubbish? Il gruppo punk rock leccese, per ora, non è riuscito ad uscire dal seminterrato, ma i fan non disperano.

Il trio, che ormai tre anni fa ha lanciato il suo primo singolo, è stato costretto a diradare le prove. Gli impegni lavorativi sono troppi. Niente a che fare con la musica. Il batterista del gruppo ha puntato su altri strumenti: trapano e aspirasaliva. Dall'anima rock alla vena splatter.

Peccato. Quel sound che traeva ispirazione dai testi impegnati dei Blink 182 e dalle armonie complesse dei Ramones aveva mostrato segni di vitalità.

Poco è rimasto della vita sregolata da star. Se Keith Richards dice di aver sniffato le ceneri del padre, i Rubbish si accontentano ormai della birra. I riflettori hanno lasciato il passo alla lampada da dentista. I fan sperano ancora nella rinascita. L'ultimo tentativo? Il regalo di nuovi piatti al batterista. I The Rubbish dissimulano, glissano. Ma anche loro, che mai hanno avuto bassi (sono due chitarre e una batteria), aspettano ancora il loro acuto. Auguri.
 

Tags:
musica
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma


casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.