A- A+
Culture
Woody Allen "ossessionato dalle minorenni": svelato il suo archivio

Un Woody Allen lascivo e misogino, ossessionato dalle minorenni: e' questo il ritratto che emerge da 56 scatoloni di materiale inedito, bozze, sceneggiature, appunti e storie brevi dell'82enne regista americano, analizzati da un giornalista freelance del Washington Post, Richard Morgan. Il materiale era stato accumulato fin dal 1980 nella sezione libri rari della Firestone Library dell'Universita' di Princeton.

Morgan parla di una "ossessione vivida e insistente per le minorenni" e di "misoginia e riflessioni lascive", puntando per la prima volta i riflettori sul protagonista di "Provaci ancora Sam" da quando e' scoppiato lo scandalo molestie per il produttore Harvey Weinstein. "Allen, che e' stato candidato 24 volte agli Oscar, non ha mai avuto bisogno di idee che andassero oltre il concetto dell'uomo licenzioso e della sua bella conquista: un'unica idea che gli ha fruttato molto nella sua lunga carriera", ha scritto il giornalista. L'esempio e' una sceneggiatura in cui Allen avrebbe scritto: "Ho tirato fuori il contratto dalla mia tasca, l'abbiamo firmato, ma non prima di averle parlato dell'obbligo sessuale che aveva, che ha fatto parte del lavoro di ogni attrice che ha lavorato con me...". "Presto si abituo' ai miei modi", scrive ancora il regista americano, "consapevole del mio ruolo di figura paterna sul set (un regista e' proprio questo), le ho permesso di venire da me a parlarmi dei suoi problemi. Non essendosi presentata, sono andato io con i miei".

Dagli appunti emerge come le fantasie delle sceneggiature, spesso frediane, si siano a volte veramente realizzate: sul set di "Manhattan", Allen rubo' il primo bacio all'allora sedicenne Mariel Hemingway. Morgan ha poi fatto l'esempio di un'altra sceneggiatura, "The Filmmaker", che parla di un regista di porno che lascia la sua fidanzata per andare con una giovane ragazza con problemi psichici. Oppure la diciassettenne di "Consider Kaplan" concupita dal vicino 53enne in un ascensore di Park Avenue.

E ancora, in una bozza per il New Yorker del 1977, un 45enne e' affascinato dalle studentesse del City College di New York. A margine del dialogo, il regista ha scritto le parole "c'est moi", sono io, poi cancellate. Anche il prossimo film di Allen che uscira' nelle sale cinematografiche, "A Rainy Day in New York" con Elle Fanning e Selena Gomez, secondo quanto riporta la pagina di Gossip del New York Post, Page Six, e' incentrato sulla relazione tra un uomo di mezza eta' e un'adolescente. La sua vita artistica, ha spiegato il giornalista Morgan, sembra aver copiato quella reale. Infatti, Woody Allen si e' separato dall'attrice Mia Farrow per fidanzarsi con la loro figlia adottiva, Soon-Yi Previn, dopo essere stato accusato dall'altra figliastra Dylan di averla molestata.

Tags:
woody allenarchivio woody allenwashington postwoody allen minorenni
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.