A- A+
Economia
 

Hollande a caccia di fondi per lanciare il mega piano di sgravi al mondo delle imprese da 30 miliardi di euro. Secondo quanto ha appena annunciato il ministero dell' Economia francese guidato da Pierre Moscovici, il governo di Parigi ha ceduto l'1% della sua partecipazione in Airbus (ex Eads) per 451 milioni di euro.

La cessione di circa 8 milioni di azioni del gruppo aerospaziale porta la Francia a scendere all'11% in Airbus, la stessa quota detenuta dal governo tedesco.

Moscovici, aveva infatti annunciato ieri che l'operazione sarebbe servita a far allineare le quote posseduta in Airbus da Parigi e Berlino, così come previsto dagli accordi bilaterali fra Francia e Germania.

Martedì, in un'attesissima conferenza stampa per il Juliegate, il caso dell'amante del presidente finite sulle pagine del settimanale Closer, il numero uno dell'Eliseo ha presentato il suo piano da 30 miliardi per dare una scossa al Pil, spiegando che entro il 2017 verranno ridotti gli oneri a carico delle imprese per finanziare il welfare alle famiglie.

Il provvedimento dovrebbe facilitare anche la vita delle famiglie. Si tratta di ridurre la confusione delle oltre 500 detrazioni che rendono complessi gli adempimenti con il fisco.

Hollande ha anche promesso di intervenire sugli adempimenti amministrativi e burocratici troppo complessi sopportati dal mondo delle aziende: dalla creazione d'impresa ai permessi per ampliare gli impianti. In cambio degli sgravi, però, il presidente francese ha chiesto alle imprese di rilanciare le assunzioni, sopratutto dei giovani. Un piano che è stato accolto con favore dalla Medef, la Confindustria francese, che però ha rilanciato chiedendo all'Eliseo di innalzare la dote a 80 miliardi.

Tags:
airbus
i più visti
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.