A- A+
Economia
Come calcolare il preventivo per l’assicurazione auto: ecco una guida

Quando ci troviamo a dover rinnovare o acquistare una polizza la decisione può essere difficile: molti sono i prodotti proposti dalle compagnie e per scegliere la soluzione più vantaggiosa bisogna confrontare le offerte in relazione alla nostra “condizione”. Per calcolare un preventivo per l'assicurazione auto bisogna infatti conoscere dettagliatamente i dati relativi al veicolo, al conducente e alla storia assicurativa.

Per scegliere l’assicurazione più vantaggiosa non basta – e anzi è fuorviante – guardare soltanto il prezzo, ma va posta una grande attenzione anche dalle condizioni contrattuali previste in caso di sinistri. Quello delle assicurazioni non è un mondo perfetto e per qualunque problema ci si può rivolgere all’IVASS, Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

Scegliere soltanto in base a una filosofia del risparmio economico è una faciloneria che si traduce spesso in risparmio di garanzie, ovvero rischieremmo di non essere sufficientemente tutelati dalla compagnia. Per calcolare un preventivo per l’assicurazione auto che si riveli utile dobbiamo raccogliere, come anticipato, tutti i dati che possono servire per portare a buon fine l’operazione e compiere la scelta più vantaggiosa.

I dati di chi sarà l’intestatario della polizza sono i primi a dover essere raccolti. A incidere sul prezzo della polizza sono il sesso, l’età, la residenza, il nucleo familiare, il tipo di lavoro e anno di conseguimento della patente. Anche se possono sembrare dati poco rilevanti, specificarli è fondamentale, poiché a ogni nostra caratteristica viene associata una “statistica di rischio”. Ecco svelato il motivo per cui in certe zone dell’Italia le compagnie assicurative propongono prezzi più salati che in altre. I neopatentati, poi, sono maggiormente esposti al rischio di incidenti, per cui pagheranno una polizza più alta.

Successivamente, passiamo al vaglio le caratteristiche dell’automobile che intendiamo assicurare. Appuntiamoci l’anno di prima immatricolazione, per assegnare un’età precisa al veicolo, e nel caso in cui fosse differente anche l’anno di acquisto. Il modello del veicolo è poi fondamentale per stabilire il prezzo dell’assicurazione. Quando si calcola un preventivo, infatti, si calcola fondamentalmente il rischio di sinistri. Se si assicura un’auto di grossa cilindrata si corre un rischio più alto, poiché il veicolo corre più veloce.

Allo stesso modo incide il tipo di utilizzo che viene fatto dell’auto: se la si usa per lavoro il prezzo è più alto, scende se viene guidata nel tempo libero. Esistono poi delle caratteristiche ulteriori da segnalare nel caso in cui si desiderino garanzie in più da associare alla polizza. Specificare l’allestimento del veicolo (ovvero tutti gli optional di cui è dotato), la presenza di un antifurto e se l’auto viene parcheggiata di notte in garage o in strada permette di calcolare il premio di eventuali polizze furto o incendio.

Infine, la famosa classe di merito: parte dalla 1 fino alla 18 e più alto è il nostro “posizionamento” più cresce il premio assicurativo. Presentare l’attestato di rischio alla nuova compagnia aiuta a stabilire con precisione il prezzo finale della polizza, poiché sul documento vi sono riportati tutti i sinistri in cui il conducente è stato coinvolto nell’arco dei cinque anni precedenti. Collezionando tutti i dati precedenti è quindi possibile portare a termine il preventivo, ricevendone un prezzo tagliato su misura per noi.

Il prezzo dell’assicurazione sarà formato dal premio puro, ovvero la parte di premio versata dalla compagnia all’assicurato, dai caricamenti, ovvero le spese che la compagnia deve sostenere per rilasciare la polizza e infine le immancabili tasse e imposte che hanno un bel peso per il nostro portafogli. Raccogliendo scrupolosamente tutte le informazioni che ci servono, sarà quindi possibile trovare una polizza davvero vantaggiosa.

Tags:
assicurazioneautorc auto
i più visti
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.