A- A+
Economia
Ast/ Passi avanti sulla trattativa. L'acciaieria rimarrà aperta

La situazione è "più distesa". Caso Ast: dopo l'incontro al ministero delle Sviluppo Economico tra governo, azienda e sindacati, è questo il commento del portavoce del ministro Guidi. La svolta si avvicina: per i sindacati, infatti, è emersa anche "una posizione convergente del Governo e delle organizzazioni sindacali sul mantenimento dell'attuale assetto produttivo". Certo, alcuni punti dell'accordo vanno ancora migliorati. Decisivo il prossimo incontro, programmato per il 18 novembre, per il quale il governo auspica "significativi" passi avanti.

E la partita non si gioca solo in Italia. Grande attanzione al versante europeo della vicenda. Il sottosegretario con delega agli Affari Europei, Sandro Gozi, ha chiesto all'Ue di "monitorare molto attentamente la conformità del piano presentato dalla ThyssenKrupp con le promesse fatte nel caso Ast". Inoltre, per Gozi è necessaria l'istituzione di "una task force per quello che è oltre ogni dubbio un caso di ridimensionamento". L'intervento di Gozi mira a tenere insieme tanto gli aspetti economici quanto quelli sociali, secondo l'indirizzo in marteria della nuova Commissione europea.

Anche il sindacato guidato da Maurizio Landini segnala una "novità importante". Ovvero quella in base alla quale anche il governo pone all'azienda, così come il sindacato, il tema del mantenimento della capacità produttiva, cioè del mantenimento del secondo forno per la durata del piano industriale, la cui valenza è di quattro anni". Punto sul quale è da registrare il giudizio positivo anche degli altri sindacati presenti al tavolo.

Tags:
astterniacciaieriemise

i più visti

casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.