A- A+
Economia
Avvera (Gruppo Credem): al 2022 attesi 1,5 mld annui in mutui e finanziamenti

Nel Piano strategico di Avvera al 2022 focus su rafforzamento della rete e soluzioni tecnologiche in ottica open banking; un’offerta multicanale e multiprodotto con l’obiettivo di arrivare a intermediare 450 milioni di euro di nuovi mutui ed erogare oltre un miliardo di euro di finanziamenti all’anno; più di 100 mila nuovi clienti attesi per un totale di 500 agenti e collaboratori.

Avvera, la nuova società del Gruppo Credem specializzata in mutui e credito al consumo per i privati punta, entro fine 2022, a 100 mila nuovi clienti e a una rete di 500 agenti e collaboratori. L’obiettivo è arrivare a generare dal 2022 1,5 miliardi di euro annui tra nuovi mutui (450 milioni di euro) e finanziamenti di credito al consumo (oltre un miliardo di euro) portando a regime gli importanti investimenti effettuati nel triennio.

Nata a maggio 2019 dalla trasformazione di Creacasa Srl (100% Credem), Avvera, con 400 agenti e collaboratori, vanta già oggi una delle più grandi reti di agenti in attività finanziaria in Italia. La struttura distributiva, che a partire dai primi mesi del 2020 inizierà a erogare anche prestiti finalizzati, è composta da professionisti provenienti dalla rete specializzata nei mutui di Creacasa e dalla rete di agenti e collaboratori specializzati nella cessione del quinto e prestiti personali di Credem, entrata a far parte di Avvera dal 1° ottobre 2019.

“Siamo una società che si occupa di credito al consumo con focus sul finanziamento alle famiglie”, ha fatto sapere ad Affaritaliani.it l’AD e DG di Avvera Lorenzo Montanari. “Lo facciamo attraverso 4 prodotti che hanno, per noi, pari importanza: mutui, prestiti personali, prestiti finalizzati e cessione del quinto”. “L’obiettivo”, ha proseguito Montanari, “è quello di acquisire nuova clientela attraverso un’offerta che non è solo multiprodotto, ma anche multicanale”, con un unico presidio “a elevata specializzazione.

I canali preferenziali sono quelli agenziali: “Abbiamo una rete specializzata nei mutui (con 200 agenti orientati prettamente sul segmento extra-captive) e una su cessione del quinto e prestiti personali (la quale fungerà anche da fabbrica prodotto per banche terze, società di mediazione creditizia e finanziarie). A inizio 2020 apriremo anche una rete specializzata in prestiti finalizzati che ci consentirà di entrare nei settori dell’auto, dell’arredamento e dei servizi”.

“Sono processi, questi, che richiedono competenza e qualità-velocità di risposta. Ecco il motivo per il quale si rendono necessarie reti specializzate; ed ecco perché, accanto al canale fisico, abbiamo pensato di svilupparne uno digitale, con un’offerta tra le più innovative presenti sul mercato”. La piattaforma tecnologica di Avvera, sviluppata in partnership con Quid Informatica, è PSD2 native e supporta l’open banking.

Quanto al Piano strategico al 2022, Avvera punta a una crescita in termini di risorse umane e competenze: “Siamo già cresciuti tanto rispetto al lancio avvenuto a maggio (da 20 persone, oggi Avvera ne conta 80); questo grazie, in parte, alle persone provenienti da Creacasa, in parte, a seguito dell’acquisizione di competenze dal mercato”.

Circa i numeri attesi: “L’obiettivo è di arrivare a intermediare 450 milioni di euro di nuovi mutui e di erogare oltre un miliardo di finanziamenti all’anno (di cui 700 milioni di prestiti personali e finalizzati e 350 milioni di euro di cessione del quinto)”.

Credem sosterrà lo sviluppo di Avvera attraverso aumenti di capitale previsti per 40-60 milioni di euro, investimenti che Montanari ha giudicato “assolutamente sostenibili”. Quanto ai risultati di quest’anno l’AD ha raccontato che la società ha già superato il miliardo di euro di erogazione nei mutui, ma ha anche messo in guardia: “Sulla scia dell’entusiasmo, dobbiamo stare attenti alla qualità del credito, cercando di gestire il trade off tra la voglia di crescere e i livelli di rischio”.

Al momento Avvera vanta la stessa presenza territoriale del Gruppo Credem: “Le reti coprono tutta la penisola, dalla Sicilia al Friuli-Venezia Giulia, con 400 agenti totali che contiamo di portare a 500 entro il 2022”, ha concluso Montanari.

Avvera al 2022: focus su partnership distributive e tecnologia

Il modello distributivo adottato da Avvera è distintivo per il mercato italiano, perché è tra i pochi a essere multicanale e multiprodotto e si candida a diventare un polo a elevata specializzazione nel finanziamento alle famiglie, con un modello di business rivolto ai potenziali clienti esterni al Gruppo Credem e che vedrà affiancare al tradizionale canale di vendita, rappresentato dalla rete di agenti, ulteriori canali. Sono stati infatti conclusi importanti accordi con banche e società di intermediazione creditizia per il collocamento di prestiti personali in ottica di fabbrica prodotto con l’obiettivo di raggiungere risultati in modo sinergico con i partner. A tal fine è stata costituita una direzione “banche e partnership” affidata a Francesco Capozza con l’obiettivo di diventare il punto di riferimento esclusivamente per le banche e reti di distribuzione di prestiti personali e cessione del quinto.

Rilevanti investimenti sono stati realizzati per sviluppare l’offerta digitale che sarà tra le più innovative presenti sul mercato e già in ottica PSD2. In particolare è stata implementata una sofisticata piattaforma tecnologica (in partnership con Quid Informatica) anche per supportare soluzioni digitali per lo sviluppo di forti sinergie e partnership con parti terze (open banking).

Ad oggi Avvera collabora con importanti controparti quali: Credemassicurazioni, Credemvita, Credemtel, Credemleasing, Cardif Vita, Crif, Gruppo MutuiOnline, Quid Informatica, TooTech Group e molti altri, che condividono gli obiettivi e i valori della società.

Commenti
    Tags:
    avvera credemavvera gruppo credemavvera mutuiavvera finanziamentiavvera creacasaavvera credem mutuiavvera mutuoavvera prestitilorenzo montanari avveralorenzo montanari amministratore delegatopiano strategico avveraavvera credito al consumocredito al consumo privatiavvera lorenzo montanariavvera cessione del quintopsd2 nativeavvera open bankingrete agenti avvera
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La tecnologia Bosch a bordo della nuova Maserati Ghibli

    La tecnologia Bosch a bordo della nuova Maserati Ghibli

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.