A- A+
Economia

"Una possibile linea di intervento destinare ai Comuni l'intero gettito dell'Imu". Lo sostiene Bankitalia nell'audizione di Alessandro Buoncompagni (Servizio rapporti fiscali) e Sandro Momigliano (servizio studi di struttura economica e finanziaria) in commissione finanze del Senato.Secondo la Banca d'Italia questa scelta darebbe benefici in termini di visibilita' dell'imposta e eviterebbe forme "di concorrenza fiscale di tipo verticale e vi sarebbero risvolti positivi in termini di maggiore coinvolgimento degli enti nelle attivita' antievasive e antielusive. "La riforma dell'Imu puo' essere l'occasione per una ulteriore razionalizzazione dei poteri di prelievo - aggiungono - condotta nello spirito della separazione delle fonti".

I tempi lunghi della riforma del catasto rendono opportuno trovare "meccanismi che attenuino disparita' di trattamento ingiustificate". I funzionari della Banca d'Italia hanno ricordato che la riforma "potrebbe richiedere tempi abbastanza lunghi, recentemente stimati nell'ordine di un quinquennio".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
catastoimubankitalia
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.