A- A+
Economia

"Dall'avvio della crisi, il Pil è sceso di 7 punti percentuali, il numero di occupati di 600.000 unità". E' quanto ha sottolineato il vice direttore generale della Banca d'Italia, Fabio Panetta, nel corso del suo intervento al Seminario dell'Associazione per lo sviluppo degli studi di Banca e Borsa a Perugia. "L'economia italiana - ha proseguito - sta attraversando una fase di profonda difficolta', in cui le debolezze strutturali sono acuite dallo sfavorevole momento congiunturale. Nell'arco di un quinquennio essa ha dovuto far fronte alla crisi finanziaria, all'instabilita' del mercato del debito sovrano, a due profonderecessioni".

La ripresa prevista per la seconda meta' dell'anno "e' minacciata dalla imprevedibilita' del quadro politico interno e dal riemergere di turbolenze finanziarie nell'area dell'euro". E' quanto ha evidenziato il vice direttore generale della Banca d'Italia, Fabio Panetta, nel corso del suo intervento al Seminario dell'Associazione per lo sviluppo degli studi di Banca e Borsa a Perugia "Nelle ultime settimane - ha proseguito - sono riaffiorate incertezze circa l'evoluzione dell'economia italiana. La ripresa, pur moderata, prevista per la parte finale dell'anno, e' minacciata dalla imprevedibilita' del quadro politico interno e dal riemergere di turbolenze finanziarie nell'area dell'euro, che potrebbero incidere sulla fiducia degli operatori e sull'attivita' di investimento".

Tags:
bankitaliacrisilavoro
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.