A- A+
Economia

La commissione Finanze del Senato, che ha dato oggi il via libera per l'Aula al decreto Imu-Bankitalia-dismissioni, ha approvato una serie di emendamenti tra i quali quello che riguarda la garanzia di italianita' per la rivalutazione delle quote della banca d'Italia e quello sul tetto delle quote stesse.

E' stato infatti introdotto l'obbligo per i soggetti quotisti di avere ''sede legale e amministrazione centrale in Italia'', sara' il Consiglio superiore a valutare la presenza dei requisiti necessari e la professionalita' e la onorabilita' dei soggetti entranti e delle relative compagini, con un diritto di veto. Prolungato il periodo transitorio da 24 a 36 mesi. Si allarga inoltre la platea dei soci attraverso l'abbassamento del tetto per il possesso delle quote, che passa dal 5% al 3%.

Tags:
bankitaliaquotebanchelegge stabilitàimu
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.