A- A+
Economia
Carburante/ Pioggia di ribassi alla pompa di benzina

Finalmente la benzina cala di qualche centesimo. Il la è stato dato dall'Eni, market mover che con mercati internazionali stabili, dopo un lungo calo del petrolio che ha portato il greggio Wti sotto quota 75 dollari al barile, ha incorporato la diminuzione del prezzo del greggio, ritoccando i listini di benzina e diesel. Poi sono stati Tamoil (-1 cent/litro), Ip (rispettivamente -0,8 e -0,6 cent), Q8 (-1 cent), Shell (-1 cent), Esso (-1 e -0,5 cent) e Totalerg (-0,6 e -0,8 cent).

Sul territorio, intanto, prezzi in discesa dappertutto. Le medie nazionali "servite" della benzina e del diesel raggiungono adesso, rispettivamente, 1,722 e 1,644 euro/litro (gpl a 0,694). Le "punte" in alcune aree sono per la verde fino a 1,778 euro/litro, il diesel a 1,698 e il gpl a 0,714.

La situazione a livello Paese (sempre in modalità "servito"), secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il servizio Check-up Prezzi Qe, vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall'1,698 euro/litro di Eni all'1,722 di Q8 e Ip (no-logo a 1,553). Per il diesel si passa dall'1,620 euro/litro di Esso all'1,644 di Q8 (no-logo a 1,466). Il Gpl, infine, è tra 0,671 euro/litro di Shell e 0,694 di Ip (no-logo a 0,660).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
benzinacarburanti
i più visti
in evidenza
Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

Meteo, offensiva siberiana

Neve e gelo all'assalto dell'Italia
Le previsioni sono da brivido


casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.