A- A+
Economia
Clamoroso: Renzi è socio di Berlusconi, come Craxi


Di Fausto Lupetti

Legge elettorale, riforme costituzionali, articolo 18, responsabilità civile dei giudici, sono i dettagli del Nazareno. Un diversivo, specchietto per le allodole. Il mondo sta rapidamente cambiando e  il vero patto tra i due, Renzi e Berlusconi , si fa sul futuro dei media in Italia, la rete, sull'industria della comunicazione, il punto di crocevia che permette di essere dove la gente si relaziona e lavora, per sapere cosa pensa e come farla pensare, cosa sceglie nei supermercati, a chi fa i bonifici e paga le tasse on line, si assicura, compra su Amazon, dove si governa il consenso, l'informazione, la cultura, le mode, si eleggono i deputati che fanno le leggi e le regole.
Un cambio di staffetta, Renzi è quello che sarebbe stato Berlusconi in versione democratica e non para fascista qual è stato. Unico modo perché il patto sia di ferro, ombelicale ,funzioni, è diventare soci in affari. Se perde uno perdono tutti e due. Berlusconi ha offerto a Renzi di diventare suo socio come ha fatto con Bettino Craxi negli anni '80 "io metto i soldi tu la politica" visto che le due cose sono indissolubilmente legate. Quindi ne vedremo delle belle. Entro il 2018 il Pd sarà completamente Berlusconizzato alle elezioni non ci sarà il Pd che conosciamo , mentre è pronta una causa di responsabilità civile di Berlusconi verso i magistrati di 2 miliardi di Euro per tutte le angherie subite in vent'anni. Siccome ci vuole anche fortuna ,che ai due non manca, i timidi segnali di ripresa mettono vento in poppa.
Intanto Il vecchio duopolio Rai-Berlusconi si scioglie, non è in grado di affrontare le sfide del futuro, il cambiamento, l'arrivo di Murdoch che scende dai satelliti. La televisione del vecchio mondo generalista, semplice, di propaganda, per una generazione di vecchietti che stanno morendo non serve più, c'è internet, la rete, le bande larghe, la Tv on demand mentre  con Ray Way  si va sul digital device, sui telefonini, da lì si arriva a Telecom alla rete, ma anche sulle intercettazioni prima dei magistrati. Berlusconi esce dalla politica, così non serve il conflitto di interessi, con Renzi si fa una cosa nuova, diversa, si chiama business ma significa logiche dei mercati, cioè affari, che sono la continuazione della politica con altri mezzi.
Per salvare il salvabile non ci resta abbandonare Renzi, tenerci le riforme, sperare nei bagliori di ripresa.
 

Tags:
berlusconirenzi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.