A- A+
Economia
traffico

twitter@paolofiore

Chi inquina paga. E' questo il progetto che il governo potrebbe varare per sostenere il mercato automobilistico e spingere verso le vetture più green. L'idea è arrivata personalmente dal ministro dello Sviluppo Economico. Conscio del fatto che la coperta sia corta,  Flavio Zanonato ha pensato a un provvedimento a costo zero: all'acquisto di auto con emissioni di Co2 inferiori a una data soglia (ancora da determinare) verrà assegnato un bonus. A pagarlo sarà lo Stato, ma solo grazie ad altre entrate. Arriveranno da un malus, una tassa  per tutte le auto immatricolate le cui emissioni superano la soglia.

Su impulso di Zanonato, sono all'opera i tecnici del ministero. Ma il provvedimento, secondo quanto appreso da Affaritaliani.it, sembra arrivare in queste ore a una stretta sui tempi.  Tra mercoledì e giovedì, il ministro presenterà la proposta a un tavolo cui prenderanno parte le associazioni del settore automobilistico.

Se già in passato si è adottato il bonus, il malus è la vera novità. La Ragioneria dello Stato non porrebbe alcun divieto, perché (a differenza degli incentivi alla rottamazione) le casse dello Stato potrebbero non avere alcuna ripercussione. A patto che si verifichi una condizione: dovrebbero mantenersi in equilibrio le immatricolazioni di vetture green e di auto oltre la soglia di emissione.  Succederà? In Francia, dove è stata introdotta una legge simile, il successo del bonus è stato tale che gli acquisti si sono spostati in maniera consistente sulle automobili incentivate.

Un potenziale squilibrio, che a Parigi stanno tentando di risolvere con l'introduzione di maggiore gradualità: oltre una certa soglia, il malus cresce in base all'emissione. Ma, su questo punto, in Francia come in Italia, i governi dovranno combattere contro le pressioni delle case automobilistiche, specie quelle di alta gamma.

Al di là dei suoi problemi, il provvedimento pemetterebbe di semplificare o eliminare il superbollo per le auto potenti. E soprattutto sostituirebbe gli attuali incentivi, talmente esigui da essere terminati nel giro di poche ore. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
autobonusgreen
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.