A- A+
Economia

Esordio da sogno per Inwit, la società che gestisce le torri di Telecom Italia oggi al debutto a Piazza Affari. La matricola ha archiviato la prima seduta della sua storia con un balzo dell'11,51% a quota 4,07 euro per azione, contro il prezzo di collocamento fissato a 3,65 euro. Inwit, ha garantito l'amministratore delegato, Oscar Cicchetti alla cerimonia di quotazione, si candida a un ruolo da protagonista nell'imminente scenario del consolidamento delle torri in Italia: "Vediamo di fronte un paio di anni in cui ci sarà un percorso di consolidamento del settore e abbiamo le caratteristiche per parteciparvi".

Per l'amministratore delegato di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi, la quotazione di Inwit, che "ha ricevuto un ottimo riscontro da parte degli investitori che hanno richiesto titoli pari a circa sette volte l'offerta", è "un'ulteriore dimostrazione di come gli investitori domestici e internazionali guardino con sempre maggiore attenzione al nostro mercato". Dal collocamento di Inwit Telecom guadagnerà, in caso di integrale esercizio della greenshoe, 876 milioni di euro. La societa' si e' presentata al mercato con ricavi pro-forma pari a 314 milioni di euro nel 2014, un Ebitda di 135 milioni e un flusso di cassa operativo di 131 milioni di euro.

Tags:
inwitborsa
i più visti
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.