A- A+
Economia
QE Bce / Occhi dei mercati su Francoforte. Nowotny (Banca centrale Austria) raffredda le borse: "Non sovraeccitarsi"
Draghi (2)
 

Grandi aspettative sui mercati per le decisioni di politica monetaria non convenzionale che la Bce prenderà domani (rendimenti ed euro ai minimi). Ancora positive in avvio di giornata per l'ennesima iniezione di liquidità, le borse europee però sono state raffreddate stamane dalle parole di Ewald Nowotny, il governatore della banca centrale austriaca e membro austriaco del consiglio della Bce, che ha invitato i mercati a "non sovraeccitarsi" in vista del direttivo di domani che sarà comunque "interessante".

Riflettendo, invece, sui precedenti programmi messi in campo dalla Bce per aumentare la liquidità, Nowotny ha ammesso che gli effetti sull'economia "non sono stati granché". In particolare, l'aver portato in territorio negativo il tasso sui depositi ha avuto effetti limitati.

Quanto al pericolo di deflazione nell'area euro, il membro del board ha rassicurato che i rischi si sono allontanati, sebbene ci si debba preparare a un lungo periodo di bassi tassi di inflazione. In ogni caso è più facile affrontare l'inflazione che la deflazione e la politica monetaria deve stare attenta a non distorcere i mercati efficaci ed efficienti.

A inizio settimana anche la cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha puntualizzato di non considerare questa come "la settimana del destino dell'euro" e anche diversi economisti stanno cercando di riportare alla realtà i mercati, avvertendoli sui rischi derivanti dal riporre un'eccessiva speranza nell'azione della Bce.

Tags:
borsebcedraghinowotny
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.