A- A+
Economia
Milano chiude in calo: giù il lusso. Bot annuali al minimo storico

Piazza Affari chiude in calo una seduta priva di spunti significativi, con l'indice Ftse Mib che ha segnato un -0,25% a 20.781 punti, mentre l'All Share ha ceduto lo 0,31%. Milano segna perdite piu' contenute rispetto agli altri listini europei, tutti col segno meno sulla scia dei timori riguardo all'incertezza economica in Cina e alle tensioni geopolitiche in Ucraina, mentre Wall Street procede contrastata. Sul paniere principale, misti bancari ed energetici, giu' gli industriali. Molto bene Ubi, Bpm ed Mps. In netto calo il lusso con Tod's.

Tra gli istituti di credito, favoriti dai conti Bpm (+5,28%), Ubi (+4,77%) ed Mps (+1,36%). Ok Unicredit e Intesa (+0,55% e +0,27%); in calo Mediobanca e Banco popolare (-1,49% e -1,44%). Nell'energia, bene Enel (+1,26%), negativi Saipem (-1,79%) e, in misura piu' contenuta, Eni (-0,69%). Tra gli industriali, Fiat -0,95%, scivola sul finale Pirelli (-2,68%). All'indomani dei conti, Tod's arriva a cedere il 5,14%, Ferragamo il 2,85%. Male tutto il comparto del lusso, con anche Moncler (-4,15%) e Yoox (-3,50%). In netto calo, infine, Davide Campari (-3,97%) che ha presentato i risultati e annunciato l'acquisizione della canadese Forty Creek distillery

Lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi sale a 184 punti nonostante l'asta dei Bot annuali, il cui rendimento ha toccato un nuovo minimo storico. Il rendimento del decennale e' al 3,42%. Il differenziale Bonos/Bund segna 177 punti per un tasso del 3,35%.

Tags:
borse
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.