A- A+
Economia
bpm
 

Definiti i giochi in assemblea con i soci che hanno deciso di affidare il consiglio di sorveglianza a Piero Giarda, si aprono ora quelli per consegnare il timone di Bpm. Secondo alcuni rumors, l'ex ministro del governo Monti sarebbe già al lavoro per riempire le caselle del consiglio di gestione e del consigliere delegato. Primo tema all'ordine del giorno della riunione del Cds in agenda già per questa settimana.

Il totonomine vede in pole due pesi massimi del sistema bancario tricolore e cioè Giuseppe Castagna, ex direttore generale di Intesa Sanpaolo considerato ancora la prima scelta, Fabio Innocenzi, ex amministratore delegato di Banco Popolare e oggi numero uno di Ubs Italia, e Eliano Lodesani, direttore generale della Cassa di Risparmio del Veneto, sempre del gruppo Intesa. Stando a quanto risulta, per rendere più trasparente il processo di selezione nei prossimi giorni potrebbe essere dato mandato a una società di cacciatori di teste come Egon Zehnder.

Più complessa la trattativa sulla nomina del presidente del consiglio di gestione. L'identikit più diffuso per il momento sarebbe quello di una figura istituzionale e poco tecnica che funga da collegamento tra i due board. Stanno circolando da tempo i nomi di Carlo Salvatori, numero uno di Lazard Italia, e Graziano Tarantini, presidente di Banca Akros. Al momento ambienti sindacali escludono invece che la presidenza del cdg possa andare a un rappresentante di Investindustrial, anche se in passato era circolato il nome di Dante Razzano.

Tags:
bpm

i più visti

casa, immobiliare
motori
Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.