A- A+
Economia
Bpm, risiko fra UniCredit e Bper. Gli scenari per Castagna. Rumors

L'amministratore delegato di BancoBpm Giuseppe Castagna assicura: non c'è stata ancora nessuna telefonata con i nuovi amministratori delegati di UniCredit, Andrea Orcel e di Bper, Piero Montani appena insediati. "No, lasciamo loro il tempo di lavorare, sono appena arrivati, ma non mancheranno le occasioni”, ha tagliato corto il numero uno di Piazza Meda interpellato, durante l’evento Milano Capitali organizzato dal gruppo Class, su eventuali contatti con le principali banche italiane al fine di avviare un'operazione di risiko

Orcel Unicredit
L'amministratore delegato di UniCredit Andrea Orcel

Fonti interne al Banco invece riferiscono che i contatti con tutti i potenziali interessati alla nuova fase delle fusioni del credito tricolore proseguono. A cominciare proprio dai principali indiziati alla creazione del terzo polo bancario come l’emiliana Bper (dossier più volte aperto nel corso degli anni lungo l’asse Milano-Modena) e della mega-banca italiana alternativa a Intesa-Sanpaolo come UniCredit. Ma anche con interlocutori che potrebbero semplicemente consentire al Banco di aumentare la propria stazza, come la ligure Carige in cerca di compratore. 

Quello che emerge dalle indiscrezioni raccolte sul capitolo risiko bancario è che, a differenza di qualche mese fa, in Piazza Meda l’impellenza di trovare un partner per accasarsi e sfuggire così a un’eventuale operazione ostile da UniCredit e fare la fine di Victor Massiah in Ubi è venuta meno. In primis, perché il dossier M&A in Piazza Gae Aulenti per il momento non è allo stretto ordine del giorno. 

Schermata 2021 04 21 alle 15.09.10
L'amministratore delegato di Bper Piero Montani

Secondo quanto rivelano alcune fonti infatti la priorità di Orcel, la cui agenda in questo momento è piena di incontri soprattutto istituzionali, è focalizzata sulla formazione della nuova squadra, mission propedeutica al rilancio del retail.

A differenza delle prime indiscrezioni sulle tempistiche relative alla nuova governance, il cambio completo dell’organigramma in UniCredit potrebbe richiedere più tempo ed essere completato prima dell’estate, mentre il capitolo M&A potrebbe essere aperto fra settembre e dicembre, dopo la presentazione del nuovo piano industriale e in tempo per sfruttare il regime fiscale delle miliardarie Dta, messo in piedi dal governo mell'ultima legge di Bilancio per incentivare il consolidamento. 

LP 11708854
L'amministratore delegato di BancoBpm Giuseppe Castagna

Ma c’è un altro fattore che sembra aver tolto pressione a Castagna. Pare che il banchiere napoletano, che ha registrato un raffreddamento degli entusiasmi sul progetto del risiko bancario con l’interlocutore della prima ora e cioè quel Carlo Cimbri di Unipol, che in Bper con il 18,9% fa il bello e il cattivo tempo a Modena, non disprezzi la nuova finestra di opportunità che gli si aprirebbe qualora Orcel procedesse con il dare scacco a Intesa inglobando BancoBpm.

E cioè quello di andare a ricoprire il ruolo di direttore generale in UniCredit con la delega ad hoc di rimettere in moto il motore commerciale della rete, aiutando la banca a recuperare il terreno perduto nei confronti dei diretti competitor.

E' una delle grandi mission industriali in UniCredit nella nuova era Orcel dopo la gestione Mustier, un’opportunità non vissuta da Castagna per niente come una diminutio: il banchiere passerebbe dalla tolda di comando assoluta del quarto gruppo bancario per attivi (110 miliardi) alla direzione generale della prima banca italiana (l'unica sistemica) con forte presenza all'estero. Castagna, classe 1959 più papabile dell'attempato quasi 79enne Pier Francesco Saviotti (spuntato fuori nei rumors dell'ultima ora), sarebbe di fatto vero il responsabile della macchina bancaria di UniCredit, lasciando libero Orcel al piano superiore di dedicarsi alle strategie. 

@andreadeugeni

 

 

Commenti
    Tags:
    banco bpmunicreditandrea orcelgiuseppe castagnarisiko bancariodta banchecarigebperpiero montanicarlo cimbri
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Wanda Nara vs la censura social Le nuove foto scaldano il web

    Belen, Diletta e.. scatti Vip

    Wanda Nara vs la censura social
    Le nuove foto scaldano il web


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    ACI protagonista al Giro d'Italia con la campagna "Rispettiamoci"

    ACI protagonista al Giro d'Italia con la campagna "Rispettiamoci"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.