A- A+
Economia
Bpm: soci bocciano riforma governance

L'Assemblea degli azionisti della Banca Popolare di Milano ha bocciato, a sorpresa, la proposta di riforma della governance avanzata dai nuovi vertici. Il presidente del consiglio di sorveglianza, Piero Giarda, aveva annunciato l'approvazione della riforma, salvo poi rimandare la proclamazione, su richiesta del notaio, a dopo la registrazione.

Al momento del voto, erano presenti in sala - in proprio o per delega - 2.577 soci. Dopo le operazioni di voto, e' emerso che i votanti sono stati 2.532: occorreva il voto favorevole dei due terzi, quindi 1.689, ma i si sono stati 1.565, i no 967 e gli astenuti 45. Decisivo, quindi, il voto contrario del comitato soci non dipendenti guidato da Piero Lonardi. Il presidente del consiglio di sorveglianza, Piero Giarda, aveva annunciato l'approvazione della riforma, salvo poi rimandare la proclamazione, su richiesta del notaio, a dopo la registrazione. Al momento del voto, erano presenti in sala - in proprio o per delega - 2.577 soci. Dopo le operazioni di voto, e' emerso che i votanti sono stati 2.532: occorreva il voto favorevole dei due terzi, quindi 1.689, ma i si sono stati 1.565, i no 967 e gli astenuti 45. Decisivo, quindi, il voto contrario del comitato soci non dipendenti guidato da Piero Lonardi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bpmgovernance
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.