A- A+
Economia

Si è perfezionata l’acquisizione da parte di Arca SGR della totalità del capitale sociale di Carige Asset Management SGR S.p.A.

Attraverso l’operazione Arca SGR aggrega tutte le attività di Carige SGR pari a circa € 4,2 miliardi di masse in gestione, di cui € 3,3 miliardi dei 15 fondi comuni, al 30 giugno 2013. Grazie all’acquisizione Arca SGR amplierà la propria rete avendo accesso alle 677 filiali del Gruppo Banca Carige.

A seguito dell’acquisizione si è tenuta l’assemblea di Carige Asset Management SGR S.p.A. che ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione della società.

Con efficacia 1° gennaio 2014, i Fondi Comuni di Carige Asset Management SGR verranno incorporati nei rispettivi Fondi comuni Arca. Ai titolari dei Fondi Carige verranno assegnate quote dei Fondi Arca in base ai valori di concambio determinati al 30 dicembre 2013. Sempre con efficacia 1° gennaio 2014, i comparti del Fondo Pensione Aperto Carige saranno incorporati in quelli del Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza. Le posizioni degli aderenti al Fondo Carige verranno, di conseguenza, convertite nei comparti di Arca Previdenza ai rispettivi valori quota al 30 dicembre 2013.

Per il Gruppo Banca Carige l’operazione rappresenta la realizzazione di uno dei passi annunciati nell’ambito del piano di rafforzamento patrimoniale approvato dal Consiglio di Amministrazione nei mesi scorsi.

Il prezzo di cessione, pari a € 101 milioni, comporta per il Gruppo Banca Carige una plusvalenza lorda di € 93 milioni e l’operazione si traduce in un miglioramento del Core Tier 1 ratio pari a 40 bps.

L’amministratore delegato di Arca SGR dott. Ugo Loser afferma: “Arca SGR chiude il 2013 con una raccolta netta complessiva record di circa € 1,3 miliardi. L’acquisizione delle attività di Carige SGR farà raggiungere alla società oltre € 24,5 miliardi di masse in gestione. Il Fondo Pensione Aperto Arca Previdenza sarà uno dei primi fondi pensione complementari in Italia con un patrimonio di oltre € 2,3 miliardi oltre 166.000 aderenti, di cui circa 22.000 dipendenti del settore del Credito, confermando la posizione di leadership si Arca nella previdenza complementare. “

“E’ con piena soddisfazione che concludiamo la trattativa con Arca SGR per la cessione di Carige AM SGR – afferma il Presidente di Banca Carige, Cesare Castelbarco Albani - La dismissione di Carige AM SGR rappresenta un passo importante sulla via della realizzazione del piano di rafforzamento del Gruppo”.

“È inoltre da sottolineare – continua l’Amministratore Delegato di Banca Carige, Piero Luigi Montani -l’importanza della nascita di una partnership industriale con un operatore primario del settore come Arca SGR, che già abbiamo avuto modo di apprezzare nell’ambito della collaborazione con l’ICBPI. I fondi comuni collocati tramite la rete del Gruppo Banca Carige da oggi offriranno così ai nostri clienti il valore aggiunto generato dall’esperienza e dalla competenza di un grande player a livello nazionale e di un brand di alto profilo”.

Banca Carige è stata assistita nell’operazione da Leonardo & Co. S.p.A. e Mediobanca S.p.A., in qualità di advisor finanziari, e da Legance Avvocati Associati in qualità di advisor legale.

Arca SGR è stata assistita dallo Studio Freshfields Bruckhaus Deringer per gli aspetti legali, da Ernst & Young per la fairness opinion, da PwC per la due diligence e gli aspetti operativi e dagli Studi Arquilla e Spadaccini per gli aspetti fiscali.

Tags:
carigesgrarca
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.