A- A+
Economia
POLEMICA AL FEMMINILE 

Durante il suo intervento al Forum il premier Letta si è rivolto alla platea sottolineando come la non presenza delle donne sia un problema da risolvere: "In questa sala siamo tutti uomini, è insopportabile, perché questo Paese è fatto per metà di uomini e metà di donne e se le donne non sono in grado di avere la loro opportunità, ci perde il Paese".  Peccato che Valerio De Molli, del Forum Ambrosetti, avesse detto con enfasi: "Orgogliosi della straordinaria presenza di giovani e donne alla 39ma edizione del Workshop".

Sabato, sempre da Cernobbio, anche la numero uno del Fmi, Lagarde, aveva sottolineato l'importanza della componente femminile nel percorso di rilancio del Vecchio Continente

"Di fronte al terremoto le risposte tradizionali non bastano, sono venuto a dire questo. Siamo qui per una svolta". Così il premier Enrico Letta al forum Ambrosetti. "Se siamo qui per la svolta, dobbiamo avere chiaro che stabilità e instabilità sono come il sole e la luna".

Letta, dopo aver definito "un terremoto" quello che è accaduto in Italia dopo il voto delle ultime politiche ha parlato dell "catene" che bloccano il paese, "a cominciare da quelle del caos politico permanete". E' per questo, ha aggiunto, che "c'e' bisogno di una svolta, perche' non siamo qui per galleggiare, ma per dare una svolta. Sono stradeterminato e concentrato: determinato a non farmi bloccare da veti e a non galleggiare", ha ribadito. "Saluto positivamente l'accordo di Genova tra Confindustria e sindacati, è un fatto importante e positivo che le parti sociali lavorino contro le tensioni e la per pace sociale", ha rimarcato Letta, distanziandosi dall'intervento del suo ministro dell'Economia

"L'Italia metterà la crescita al centro del suo impegno durante il semestre di presidenza della Ue - ha ricordato il premier -. Serve un'Europa che una volta usciti dalla grande crisi economica e finanziaria cambi marcia e noi lavoreremo in questa direzione"

 

letta 500 3

Senza risanamento dei conti non puo' esserci una politica di crescita. Lo dice il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni a Cernobbio, intervenendo al Forum Ambrosetti. Saccomanni ha ricordato che prima di assumere l'incarico di ministro "chiesi a Letta un forte impegno per mantenere gli impegni di finanza pubblica e non superare il 3% del Pil. Letta mi disse 'stai tranquillo su questo non ci sono dubbi, lo diro' apertamente nel discorso della fiducia e ti staro' vicino nel perseguimento di questo obiettivo'".

Una task force per la spending review. L'annuncia il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, intervenendo a Cernobbio. Saccomanni ha ricordato la nomina di un commissario straordinario per la spending review "che avra' le risorse del ministero dell'Economia e della Ragioneria. Ma lavoreremo anche con l'Istat e la Corte dei Conti per creare una task force che possa fare una differenza su questo fronte", ha aggiunto.

Le misure varate dal governo fino ad oggi valgono due punti di Pil. Lo dice il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, nel corso del suo intervento al Forum Ambrosetti di Cernobbio. Saccomanni ha citato "il complesso degli interventi" messi a punto dall'esecutivo, compresi i sei decreti varati prima dell'estate e ha aggiunto che queste misure costituiscono "una manovra di carattere anticiclico, che vale due punti di Pil nei 12 mesi tra giugno 2013 e la prima meta' del 2014". Saccomanni ha ripetuto che e' intenzione del governo "fare di piu' per il mercato del lavoro e la lotta alla disoccupazione, la riforma della giustizia e attaccare il debito pubblico attraverso un programma di dismissioni e privatizzazioni che abbiamo anche annunciato in sedi internazionali, in ultimo al G20. Queste iniziative renderanno il paese piu' attraente per gli investimenti esteri - ha concluso - in un momento in cui il quadro internazionale sta migliorando".

CASALEGGIO A CERNOBBIO, QUI PER ESPORRE IDEE MOVIMENTO - L'ideologo del MoVimento 5 Stelle, Gianroberto Casaleggio, e' giunto a Cernobbio, questa mattina, poco prima delle 8, per intervenire ai lavori della giornata conclusiva del forum Ambrosetti. "Sono qui per esporre le idee del movimento - ha detto prima di entrare in sala - e per spiegare le evoluzioni delle reti e della politica". L'arrivo del 'guru' del Cinque Stelle e' stato piuttosto movimentato: in un primo momento infatti ai fotografi e agli operatori e' stato impedito di entrare nella sala dove si svolgono i dibattiti del seminario per il consueto giro di tavolo. L'accesso delle telecamere e dei flash in sala e' stato permesso solo dopo che lo stesso Casaleggio aveva concluso il suo intervento. Ad ascoltare l'intervento del fondatore del M5S anche il presidente del Consiglio, Enrico Letta, che interverra' intorno all'ora di pranzo.

Il guru del movimento 5 stelle, Gianroberto Casaleggio, durante il suo intervento al forum Ambrosetti, si sofferma sul ruolo fondamentale della rete e spiega che "Internet non e' solo un altro media, e' un processo di trasformazione". Questo secondo quanto anticipato in alcuni tweet da persone che si trovano in sala. E, aggiunge che siamo a un "tipping point", un punto critico da cui non si torna indietro. Ormai le persone, negli Usa, passano piu' tempo su internet che davanti la tv. Secondo Casaleggio, "giornali e tv - riportano tweet di persone presenti, sono lo strumento del potere, ma per fortuna declinano davanti al web". Fedele alla sua linea, Casaleggio pare abbia chiesto che a fotografi e telecamere non fosse consentito l'accesso in sala. I lavori sono come di consueto a porte chiuse, ma il "giro di tavolo" per le immagini e' sempre stato permesso.

BRUNETTA, DISCORSO CASALEGGIO UNO DEI TANTI
L'intervento dell'ideologo del MoVimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio oggi al Forum Ambrosetti non ha 'entusiasmato' il capogruppo del Pdl alla Camera Renato Brunetta. Che va controcorrente rispetto ad altri pareri. "Uno dei tanti discorsi oggi a Cernobbio, neanche il migliore": con queste parole Brunetta ha bollato l'intervento dell'ideologo del MoVimento 5 Stelle su 'New media e la politica del futuro'. "Non ho trovato nulla di nuovo - ha aggiunto l'ex ministro - una normale rassegna. E sul futuro del Movimento, Brunetta ha sostenuto che "i movimenti democratici sono sempre i benvenuti. Saranno gli elettori a giudicare. La sovraeccitazione della rete mi sembra una illusione, ma basta aspettare". Di parere diverso il premier Letta: il dibattito di questa mattina cui ha partecipato Gianroberto Casaleggio "è stato molto interessante".
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cernobbiocasaleggioforumletta
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.