A- A+
Economia
Cgil, Squinzi: "Non è il momento per lo scontro". Vendola: "Spero in uno sciopero generale"

"Se la Cgil ha assunto questa decisione avra' avuto i propri motivi e noi non esprimiamo un giudizio". Lo ha detto Giorgio Squinzi presidente di Confindustria a Lamezia Terme per un'iniziativa con gli industriali calabresi. Alle domande dei giornalisti Squinzi ha poi aggiunto che "Confindustria non e' d'accordo perche' non e' il momento degli scioperi ma di unire le forze".

Di diverso parere Nichi Vendola, che vede nell'iniziativa di sabato a Roma il segnale di un cambio di direzione: "La Cgil domani annuncerà lo sciopero generale che nel nostro Paese non si fa da 26 anni", ha detto. "Ciò significa che c'è tanta Italia che non viene raccontata in tv, c'è una precarietà dilagante". Poi ha aggiustato il tiro, trasformando l'affermazione in una speranza: "È prevedibile che il conflitto sociale cresca nelle prossime settimane, e dal mio punto di vista sarebbe auspicabile la convocazione di uno sciopero generale, che in Italia non si fa da 26 anni, contro il governo Renzi. Mi pare" che i tempi siano "maturi", ha spiegato.

Immediata la replica del segretario della Cgil, Susanna Camusso: "La Cgil decide da sola, non dobbiamo seguire nessuna affermazione di dibattito tra partiti politici".

Tags:
scioperocgilvedolacamussosquinzi
i più visti
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni


casa, immobiliare
motori
Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Al via gli ordini della nuova Jeep Grand Cherokee 4Xe hybrid

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.