A- A+
Economia
Cnh Industrial condannata per comportamento antisindacale
Landini

Il Tribunale di Torino ha condannato Cnh Industrial per comportamento antisindacale: non ha riconosciuto i rappresentanti della Fiom nella delegazione del Cae (comitato aziendale europeo). Cnh dovra' rimborsare al sindacato le spese di entrambi i gradi di giudizio.

Questa notizia, ha sottolineato il leader delle tute blu della Cgil, Maurizio Landini, dovrebbe "far riflettere la Fiat e le altre organizzazioni sindacali che hanno accettato la discriminazione nei confronti della Fiom". Parlando a margine dei lavori del congresso della Cgil, Landini ha spiegato che Cnh si e' ingerita nella designazione dei componenti italiani della delegazione speciale di negoziazione, pretendendo la sostituzione del componente appartenente alla Fiom con uno di un'altra organizzazione sindacale.

- "Nel comitato devono essere presenti tutte le organizzazioni ma l'azienda ha sostenuto che non avendo firmato l'accordo non potevamo esserci - ha detto Landini - pero' non e' la Fiat a decidere. E' la prima sentenza in Europa di questa natura, dopo la Corte Costituzionale e l'Oil, che parla alla Fiat, a cui confermiamo la richiesta di aprire normali organizzazioni sindacali. Ma dovrebbe far riflettere anche le organizzazioni sindacali che hanno accettato la discriminazione sindacale. Per questo - ha concluso - ribadiamo la richiesta di riandare alle votazioni del Rsa e Rls". "Ci aspettiamo l'apertura di un tavolo negoziale - ha aggiunto Michele De Palma della Fiom - vorremmo capire se nel nuovo libro che vuole aprire la Fiat c'e' anche un nuovo capitolo sulle relazioni sindacali. Il governo deve assolutamente convocare il tavolo". (

Tags:
cnh industrialfiatlandinifiom
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.