twitter@andreadeugeni

Il sindaco di Torino Piero Fassino ha nel taschino due nomi per trovare, visto che al primo cittadino del comune della Mole è il maggiore elettore della Compagnia Sanpaolo, il successore di Sergio Chiamparino alla presidenza della Fondazione anche prima azionista di Banca Intesa.

Fra oggi e domani il politico del Pd formalizzerà infatti il suo addio alla Compagnia per essere pronto alle Regionali nel caso in cui il Consiglio di Stato confermi l'annullamento delle elezioni in Piemonte del 2010, lasciando senza vertice l'ente torinese.

Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, Fassino si è mosso per tempo, imbastendo i colloqui con i potenziali candidati per la successione e pare prendere corpo l'ipotesi di elezione (il passaggio formale avverrà nel Consiglio generale della Compagnia) di Luca Remmert, già vicepresidente della Fondazione al suo secondo mandato. Una designazione che sarebbe dunque nel segno della continuità con Chiamparino, anche per traghettare l'ente in questa fase difficile in cui Banca Intesa a gestione Messina, la maggiore partecipazione dell'ente torinese, dovrà rilanciare il business della primo istituo di credito italiano per numero di sportelli, preparando il nuovo piano industriale.

2014-01-14T14:41:42.193+01:002014-01-14T14:41:00+01:00truetrue1556116falsefalse3Economia/economia4131415010662014-01-14T14:41:43.49+01:0010662014-01-14T16:05:06.253+01:000/economia/compagnia-sanpaolo-chiamparino-intesa14012014false2014-01-14T15:03:21.19+01:00314150it-IT102014-01-14T14:41:00"] }
A- A+
Economia
remmert
 



twitter@andreadeugeni

Il sindaco di Torino Piero Fassino ha nel taschino due nomi per trovare, visto che al primo cittadino del comune della Mole è il maggiore elettore della Compagnia Sanpaolo, il successore di Sergio Chiamparino alla presidenza della Fondazione anche prima azionista di Banca Intesa.

Fra oggi e domani il politico del Pd formalizzerà infatti il suo addio alla Compagnia per essere pronto alle Regionali nel caso in cui il Consiglio di Stato confermi l'annullamento delle elezioni in Piemonte del 2010, lasciando senza vertice l'ente torinese.

Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, Fassino si è mosso per tempo, imbastendo i colloqui con i potenziali candidati per la successione e pare prendere corpo l'ipotesi di elezione (il passaggio formale avverrà nel Consiglio generale della Compagnia) di Luca Remmert, già vicepresidente della Fondazione al suo secondo mandato. Una designazione che sarebbe dunque nel segno della continuità con Chiamparino, anche per traghettare l'ente in questa fase difficile in cui Banca Intesa a gestione Messina, la maggiore partecipazione dell'ente torinese, dovrà rilanciare il business della primo istituo di credito italiano per numero di sportelli, preparando il nuovo piano industriale.

Tags:
compagnia sanpaolobanca intesa
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.