A- A+
Economia

La Commissione della concorrenza (Comco) ha sanzionato per circa 11 milioni di franchi svizzeri diverse compagnie aeree per essersi accordate su alcuni elementi del prezzo per il trasporto aereo di merci tra il 2000 e il 2005. Lo ha comunicato oggi la stessa Commissione.

L'inchiesta delle autorità della concorrenza ha mostrato che queste compagnie aeree si sono accordate su supplementi per il carburante, la sicurezza, il rischio bellico, lo sdoganamento per gli Usa e l’assegnazione dei sovraccarichi. Tutti questi elementi sono una componente del prezzo che viene fatturato per il trasporto aereo di merci. Si tratta quindi di un accordo orizzontale sui prezzi.

La Comco ha multato le seguenti compagnie aeree: Korean Air Lines Co. Ltd., Atlas Air Worldwide Holdings, Inc. (Polar Air Cargo Worldwide, Inc.), AMR Corporation (American Airlines), United Continental Holdings, Inc., SAS AB (Scandinavian Airlines), Japan Airlines Co., Ltd., Singapore Airlines Limited, Cathay Pacific Airways Limited, Cargolux Airlines International S. A., British Airways Plc. e Air France-KLM SA. Lufthansa, anch’essa membro del cartello e che ha provocato l'apertura della procedura attraverso un’autodenuncia, è stata esonerata dalla sanzione come pure Swiss.

Tags:
compagnie aeree
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.