A- A+
Economia
"Con il Tfr in busta pensioni a rischio". L'allarme di Bankitalia

L'utilizzo delle clausole di salvaguardia "rafforza la credibilita' dell'impegno del nostro paese a proseguire nel processo di consolidamento delle finanze pubbliche" soprattutto quando l'attivazione della clausola e' "automatica" come per gli aumenti dell'Iva previsti dal ddl stabilita'. Lo evidenzia il vice direttore della Banca d'Italia Luigi Federico Signorini, in audizione sulla legge di stabilita' alle commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato. Tuttavia, aggiunge Signorini, "l'aumento previsto delle aliquote le porterebbe su livelli molto elevati", per evitarlo e "dare maggiore certezza alla politica di bilancio e' quindi opportuno definire quanto prima provvedimenti riguardanti la razionalizzazione della spesa e dei regimi agevolati".

"Data l'eccezionale profondita' e durata della recessione il rallentamento nel processo di aggiustamento dei conti pubblici proposto puo' contribuire a evitare il rischio di una spirale recessiva". E' quanto evidenzia il vice direttore della Banca d'Italia Luigi Federico Signorini, in audizione sulla legge di stabilita' alle commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato , sottolineando che "lo scenario macroeconomico programmatico" delineato dalla nota di aggiornamento e' "nel complesso condivisibile" pur se "soggetto a rischi".

"La spesa per gli investimenti delle Amministrazioni locali si e' ridotta di un quarto nel periodo 2010-13 e un'ulteriore contrazione e' prevedibile per l'anno in corso; occorre evitare che questa tendenza prosegua". E' quanto sostiene Bankitalia nell'audizione sul ddl Stabilita' davanti alle commissioni Bilancio della camera e del Senato.

"La manovra si caratterizza per una significativa riduzione del cuneo sul lavoro". E' uno dei passaggi dell'audizione sulla legge di stabilita' del vice direttore della Banca d'Italia Luigi Federico Signorini. "L'intervento sul cuneo fiscale e ' un passo importante poiche' riduce i maggiori oneri che si riscontrano rispetto agli altri paesi dell'area dell'euro".

Tags:
tfrbusta pagabankitalia

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.