A- A+
Economia
Confindustria/ Squinzi tende la mano a Renzi: "Imprese leali con il governo"

Giorgio Squinzi prova a ricucire con Matteo Renzi. Dopo i violentissimi scambi polemici dei giorni scorsi, il numero uno di Viale dell'Astronomia usa oggi parole distensive nei confronti del premier. "La contrapposizione che sta montando in questo momento è essenzialmente mediatica e non corrisponde alla nostra visione: posso garantire fin d'ora che saremo i sostenitori più leali del governo in attesa delle riforme e di vederle applicate", afferma il presidente degli industriali.

"Se il governo Renzi sarà in grado di fare le riforme, troverà in noi i sostenitori più leali e decisi perché questo paese ha bisogno di riforme per ritrovare la crescita", aggiunge Squinzi. "L'unica preoccupazione di Confindustria è questa: ritrovare la crescita", ribadisce.

Ieri il presidente del Consiglio aveva attaccato sia il leader di Confindustria sia il segretario della Cgil, Susanna Camusso, definiti la 'strana coppia' che lo avevano criticato per le misure prese  sul piano fiscale e del mercato del lavoro.

Tags:
confindustriarenzisquinzi

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.