A- A+
Economia
Consulenti del Lavoro asseverano la regolarità dei rapporti di lavoro

È online la piattaforma Asse.Co. (Asseverazione Contributiva) tramite la quale i Consulenti del Lavoro potranno asseverare la conformità dei rapporti di lavoro. A seguito del Protocollo d’intesa siglato tra Ministero del Lavoro e Consiglio Nazionale dell’Ordine, è ora operativa la piattaforma predisposta dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, che permetterà ai Consulenti di “asseverare” la regolarità contributiva e retributiva delle imprese nella gestione dei rapporti di lavoro, semplificando gli adempimenti e promuovendo al tempo stesso la cultura della legalità.

Per diventare Consulente “asseveratore” bisognerà seguire un corso di formazione in modalità e-learning, presente sulla medesima piattaforma, al termine del quale sarà rilasciato un attestato di formazione che permetterà di accedere alla procedura Asse.Co. per dare il via al processo di asseverazione. ---------- Asse.Co. sarà rilasciata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine, su istanza volontaria del datore di lavoro, sulla base di due dichiarazioni di responsabilità: una del datore di lavoro sulla non commissione di illeciti nell’anno precedente l’istanza (lavoro minorile, tempi di lavoro, sicurezza sul lavoro, lavoro nero); l’altra del Consulente del Lavoro sulla sussistenza dei requisiti per il rilascio del Durc e sul rispetto della contrattazione collettiva. L’elenco delle aziende che otterranno l’asseverazione sarà pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e del Consiglio Nazione dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro.

Con l’ottenimento della conformità contributiva e retributiva, le aziende “certificate” entreranno a far parte dei criteri di selezione dell'attività ispettiva del Ministero del Lavoro, che terrà conto delle aziende “asseverate” nella definizione degli accertamenti e potrà utilizzare l’asseverazione anche per la verifica delle regolarità delle imprese negli appalti privati.

Un traguardo importante per i Consulenti del Lavoro, categoria formata da professionisti con un ruolo sussidiario riconosciuto dal Legislatore attraverso l’affidamento di altre funzioni pubbliche rilevanti quali la certificazione dei contratti di lavoro, l'intermediazione, la selezione, la conciliazione e l'arbitrato, e che adesso amplificano le loro competenze con un ulteriore riconoscimento del loro ruolo di terzietà. ------------ Il testo del protocollo d’intesa, il Regolamento approvato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, la piattaforma operativa e tutta la documentazione utile è fruibile accedendo al sito www.consulentidellavoro.it.

"È una nuova attività per i Consulenti del Lavoro che ne esalta il ruolo di terzietà. Così come emerge il senso di responsabilità nell'assumere una funzione che mira a far risaltare la positività delle aziende virtuose", commenta la Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine Marina Calderone.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
consulenti del lavoroasseveranoregolaritàrapportilavoro
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Bentley Bentayga EWB: cresce il passo e aumenta il benessere

Bentley Bentayga EWB: cresce il passo e aumenta il benessere

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.